Stati Uniti: tre arresti, volevano compiere stragi

ATS

19.8.2019 - 16:03

James Reardon, uno dei tre arrestati.
Source: KEYSTONE/AP Mahoning County Sheriff's Office

Durante il week-end la polizia ha annunciato di aver sventato tre potenziali stragi in altrettanti Stati americani. Gli agenti, grazie a segnalazioni dei cittadini, hanno arrestato tre uomini che pianificavano o avevano espresso l'intenzione di compiere dei massacri.

Il primo fermato è il 22enne Brandon Wagshol, finito in manette a Norwalk, in Connecticut, dopo che secondo Fbi e Norwalk Police Department aveva detto su Facebook di voler compiere una strage: le autorità hanno spiegato che il giovane aveva sia le motivazioni che pistole e munizioni.

Tristan Scott Wix di Daytona Beach, in Florida, è stato invece arrestato venerdì dopo che la sua ex fidanzata ha allertato le autorità dopo aver ricevuto una serie di suoi messaggi inquietanti in cui minacciava di aprire il fuoco sulla folla. «Un centinaio di morti sarebbe bello», avrebbe scritto.

Infine, in Ohio, il 20enne James Patrick Reardon è stato arrestato per aver minacciato di voler sparare contro il Jewish community center di Youngstown.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS