All'arma bianca

Due uomini rapinano un distributore a Monteggio

Swisstxt

9.2.2022 - 17:19

Un uomo ha minacciato la commessa con un'arma da taglio per farsi consegnare il denaro. I due malviventi sono fuggiti. La polizia cerca testimoni.

San Pietro di Stabio: rapina al distributore Tamoil. Nella foto un dettaglio sul luogo della rapina.
© Ti-Press / Elia Bianchi
Immagini d'illustrazione.
© Ti-Press / Elia Bianchi.

Swisstxt

9.2.2022 - 17:19

Un distributore di benzina è stato rapinato oggi, mercoledì, poco prima delle 15.00 in via Cantonale a Monteggio, nei pressi del valico di Fornasette.

Lo comunica la polizia cantonale ticinese, precisando che uno dei due responsabili possedeva un'arma da taglio e che una dipendente è stata costretta a consegnare del denaro dopo essere stata minacciata.

Non ci sono feriti. I rapinatori sono fuggiti a bordo di un'auto verso il valico di Fornasette.

La polizia cerca testimoni

La polizia spiega che le ricerche finora non hanno dato esito senza esito e invita i possibili testimoni a prendere contatto con le autorità allo 0848 25 55 55. I connotati dei due rapinatori diffusi dalla polizia cantonale:

Il primo individuo è un uomo di 20-25 anni, di 170-175 centimetri di altezza, di corporatura media, di carnagione olivastra, con i capelli neri corti e la barba. Indossava un cappellino di colore scuro con il volto coperto da mascherina chirurgica. Si è espresso in lingua italiana senza particolari accenti.

Il secondo rapinatore è un uomo di 40-50 anni, 175-180 centimetri di altezza, di corporatura media, con la carnagione chiara, gli occhi azzurri e i capelli biondi in parte brizzolati, con la barba. Porta un orecchino all'orecchio sinistro, aveva il volto coperto da mascherina chirurgica. Si è espresso in lingua italiana senza particolari accenti.

Swisstxt