Notizie dal confine

È morto Antonio Sanna, sindaco dell’accordo sui frontalieri

SwissTXT / red

10.8.2022

La dogana di Ponte Tresa, città di cui Antonio Sanna è stato sindaco per 27 anni.
La dogana di Ponte Tresa, città di cui Antonio Sanna è stato sindaco per 27 anni.
KEYSTONE

È morto martedì sera, all’età di 95 anni, Antonio Sanna, storico sindaco di Lavena Ponte Tresa, per 27 anni a partire dal 1971. A lui si deve, in sostanza, l’attuale accordo che regola i ristorni dei frontalieri del 1974 e che tanto negli ultimi 25 anni ha agitato la politica di frontiera.

SwissTXT / red

10.8.2022

I problemi legati a quel patto erano molteplici e, secondo quanto confidato a più riprese dallo stesso Sanna alla RSI, una grande mano arrivò da incontri bilaterali organizzati in quegli anni a ridosso del confine con il Ticino tra lui, tecnici bernesi, consiglieri federali con senatori e ministri italiani.

Nessun incontro carbonaro, ribadiva l’ex sindaco fino a pochi mesi fa, solo la volontà di venire incontro a bisogni ed opportunità che nascevano in quegli anni, quando nel giro di poche settimane Lavena Ponte Tresa triplicò i suoi abitanti e il Ticino i suoi lavoratori.

Nella sua ultima intervista si è mostrato critico con l’accordo del 2020: «Non piace agli italiani, - disse - ma nemmeno agli svizzeri».