Oltre 150 persone poste in quarantena in Ticino

sam

6.10.2020

Immagine d'illustrazione
Keystone

Oltre 150 persone sono state poste preventivamente in quarantena nella giornata odierna, a seguito di tre casi risultati positivi al COVID-19.

Lo comunica martedì sera il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS), spiegando che le persone interessate - che hanno già ricevuto un avviso via SMS - saranno contattate nella giornata di domani, mercoledì, dal servizio di contact tracing. 

Due episodi differenti

Il primo episodio, viene spiegato nella nota stampa, è da ricondurre alla presenza di due persone positive in un locale notturno del Luganese, il Seven di Lugano, la notte di venerdì 2 ottobre.

Sulla base dell’elenco degli avventori fornito dal gerente del locale, l’Ufficio del medico cantonale ha provveduto a notificare ai medesimi via SMS di porsi immediatamente in quarantena, in attesa di venir contattati, come da prassi, dal team di contact tracing.

Il secondo invece concerne una persona positiva che sabato ha giocato una partita di calcio del campionato interregionale con la propria squadra, impegnata in trasferta oltre San Gottardo. Anche in questo caso è stata preventivamente informata la società e domani le persone interessate saranno contattate dal servizio di contact tracing.

Medico da contattare anche in caso di sintomi lievi

Alle persone direttamente toccate dalla quarantena si ricorda l’importanza di evitare il più possibile i contatti in attesa delle istruzioni del contact tracing e di consultare al più presto il proprio medico o di prendere contatto con la hotline cantonale (0800 144 144) in caso di sintomi anche lievi.

Tornare alla home page