Onda improvvisa

Tragico incidente a Tenerife, perde la vita una ticinese

sam

21.8.2021

La grotta, dove è avvenuto il tragico incidente
La grotta, dove è avvenuto il tragico incidente
YouTube

Una ticinese di 33 anni è morta giovedì in un incidente avvenuto a Tenerife, nel quale ha perso la vita anche un 27enne italiano. La notizia è stata diffusa dai vari media spagnoli e in queste ore è subito rimbalzata sui portali d'informazione ticinesi.

sam

21.8.2021

Stando a quanto riportano questi ultimi, i due erano insieme ad altri bagnanti e stavano facendo il bagno nei pressi della Cueva del Tancon (una grotta), nelle acque della provincia di Santiago del Teide (una zona molto popolare fra i turisti visto che si presenta come una piscina naturale nota però anche per la sua pericolosità e dove è proibito fare il bagno), quando sono stati sorpresi da un’onda che ha inondato la grotta, sommergendo il gruppo, che è così finito contro le rocce.

La giovane, che da quanto si è appreso è stata candidata per le comunali a Bellinzona per la Lega e si trovava sull’isola per una vacanza, è stata soccorsa e poi trasportata d'urgenza all'ospedale Nuestra Señora de La Candelaria, ma per lei non c'è stato nulla da fare.

Il 27enne italiano invece sarebbe stato recuperato il giorno dopo privo di vita, mentre il resto del gruppo avrebbe riportato solo contusioni e sintomi di semi-annegamento.

Dal 2018 a oggi in questa zona, compreso l’ultimo incidente, sono morte 6 persone.

Tonini: «Sgomento e dolore»

«È con questo sgomento e dolore che il Movimento Giovani Leghisti apprende della morte di Jasmine Ben Alì, nostra compagna di partito, collega, amica»: è con queste parole che il granconsigliere Stefano Tonini dà in sostanza l'annuncio dell'identità della giovane.

Una ragazza, stando a Tonini, «intraprendente, positiva, piena di vita, a cui era impossibile non voler bene». E poi nel post fa riferimento a quest'ultima vacanza e a quelli passati: «Viaggi dai quali Jasmine tornava sempre entusiasta e piena di spunti per il Ticino e per Bellinzona, città per la quale si era messa a disposizione con la sincera volontà di contribuire al bene della comunità che amava e che l’aveva accolta».

«In questo momento così tragico e spiazzante, come una famiglia ci stringiamo ai parenti di Jasmine. Ti voglio ricordare come la persona sincera e sempre disponibile con la quale ho condiviso un percorso politico, che con gli anni si è evoluto in una sincera amicizia», si conclude il post di Tonini.

Il post di Stefano Tonini

Facebook