Governo

Il Centro per la cibersicurezza diventa un ufficio aggregato del DDPS

mp, ats

2.12.2022 - 15:25

La ministra della difesa Viola Amherd durante la conferenza stampa odierna
La ministra della difesa Viola Amherd durante la conferenza stampa odierna
Keystone

Il Centro nazionale per la cibersicurezza (NCSC) diventerà un ufficio federale aggregato al Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport.

mp, ats

2.12.2022 - 15:25

Lo ha deciso oggi il Consiglio federale incaricando il DDPS, in collaborazione con il Dipartimento federale delle finanze (DFF), di predisporre le strutture del nuovo ufficio entro fine marzo 2023.

Il Governo spiega questo passo col fatto che la cibersicurezza è diventata sempre più importante a tutti i livelli negli ultimi anni. Già nel 2019, l'esecutivo aveva posto una base fondamentale creando l'NCSC, istanza allora aggregata alla Segreteria generale del DFF.

Poi, nella primavera di quest'anno, alla luce della crescente importanza dell'NCSC, il Consiglio federale ha deciso di renderlo un ufficio federale autonomo e ora ha stabilito che sarà aggregato al DDPS.

Probabilmente si chiamerà Ufficio federale della cibersicurezza

Anche i posti di lavoro (70 attualmente) saranno trasferiti dal DFF al DDPS, ha dichiarato la ministra della difesa Viola Amherd in una conferenza stampa oggi a Berna.

A una domanda di un giornalista su quale sarà il nuovo nome, la consigliera federale ha risposto che dovrebbe chiamarsi Ufficio federale della cibersicurezza, ma la nuova denominazione sarà precisata ulteriormente in un'ordinanza. Non si sa invece ancora quali saranno i costi per la nuova unità dipartimentale, ha aggiunto.

Di sicuro, grazie alle sinergie con le competenze in materia di cibersicurezza già disponibili all'interno del DDPS, l'attuale NCSC verrà rafforzato

. Riprenderà i compiti principali in questo ambito, tra cui il sostegno all'economia e alla popolazione nella gestione di ciberincidenti, la messa a disposizione di un punto di contatto e di segnalazione a livello nazionale, la diffusione di informazioni e avvertimenti sulle ciberminacce e sulle misure di protezione, nonché la sensibilizzazione della popolazione e la protezione dell'Amministrazione federale.

Stretta collaborazione con altri servizi

Nell'attuazione dei suoi compiti, l'NCSC continuerà a collaborare a stretto contatto con altri servizi della Confederazione, i Cantoni, il settore economico e le scuole universitarie. Il nuovo ufficio federale rimarrà un'unità civile dell'Amministrazione federale.

Entro fine marzo 2023, ha spiegato ancora Amherd, il DDPS dovrà mostrare come la sicurezza civile sarà delimitata e rafforzata sul piano istituzionale rispetto ai compiti militari all'interno del Dipartimento.

Con il messaggio concernente l'introduzione di segnalare ciberattacchi a infrastrutture critiche, pure adottato nella seduta odierna, sono già in fase di elaborazione le basi legali per i compiti dell'NCSC.

mp, ats