Domenica di votazioni in Svizzera e in Ticino

19.5.2019 - 08:04, ATS / sam

Domenica di votazioni
Source: KEYSTONE/GABRIEL MONNET

Oltre che sul piano federale si tengono oggi, domenica, votazioni in dieci cantoni della Svizzera tedesca, nei Grigioni, come pure a Ginevra, in Vallese e in Ticino.

In programma anche due ballottaggi: quello per la successione di Karin Keller-Sutter in Consiglio degli Stati a San Gallo e quello per l'elezione di due consiglieri di Stato su cinque nel canton Lucerna.

Il voto a livello federale

A livello federale si vota sul progetto di riforma fiscale e finanziamento dell'AVS (RFFA) e sulla revisione della legge sulle armi.

Hanno a che fare con la riforma RFFA anche gli oggetti cantonali in votazione a Lucerna, Soletta e Ginevra. Ai ginevrini vengono sottoposti in tutto nove quesiti, che riguardano anche i premi di cassa malattia, il futuro della cassa pensione dello Stato e l'apertura domenicale dei negozi.

Semafori e Officine alle urne in Ticino

Per quanto riguarda il Canton Ticino, la popolazione è chiamata alle urne anche per esprimersi su due temi a livello cantonale.

Il primo è lo stanziamento di un credito di 3,3 milioni di franchi per la realizzazione delle opere di semaforizzazione sulla strada cantonale tra Cadenazzo e Quartino al posto delle attuali rotonde.

Il secondo è il testo dell'iniziativa popolare «Giù le mani dalle Officine: per la creazione di un polo tecnologico-industriale nel settore del trasporto pubblico».

Alle urne anche nei Grigioni

Nei Grigioni è in votazione un'iniziativa popolare che chiede l'abrogazione della caccia speciale. Il testo, respinto dal governo e dal Gran Consiglio, chiede di abolire i giorni di attività venatoria supplementari fissati a livello regionale nei mesi di novembre e dicembre, quando i normali 21 giorni di caccia alta previsti in settembre non permettono di realizzare i piani di abbattimento.

Come alternativa, l'iniziativa propone di estendere la caccia ordinaria a 25 giorni e anche in ottobre.

I temi alle urne in Svizzera tedesca

Nel canton Berna si decide sul futuro dell'assistenza sociale: i votanti devono scegliere fra un taglio piuttosto drastico del «forfait di mantenimento» votato dal Gran Consiglio e un «progetto popolare» che intende migliorare lo status quo e prevede prestazioni complementari per i disoccupati over 55.

Nel canton San Gallo, il consigliere di Stato Benedikt Würth, del PPD, parte favorito nel ballottaggio per la successione nel Consiglio degli Stati di Karin Keller-Sutter (PLR), nel frattempo eletta in Consiglio federale.

A Lucerna, la candidata dei Verdi Korintha Bärtsch ha buone probabilità di essere eletta nel governo cantonale. Al primo turno sono stati riconfermati due PPD e un esponente del PLR. L'attuale direttore della sicurezza Paul Winiker, dell'UDC si è piazzato quarto, ma ha mancato la maggioranza assoluta di voti.

Quinta la Bärtsch, che ha distaccato nettamente il direttore uscente delle finanze Marcel Schwerzmann (senza partito), il quale si è visto punito per la politica di austerità della scorsa legislatura.

Tornare alla home page

Altri articoli