Trasporti

«Sì» al contrassegno autostradale elettronico

ATS

5.11.2019 - 10:21

In futuro gli automobilisti avranno la possibilità di optare per il classico contrassegno autostradale o un'alternativa elettronica
Source: KEYSTONE/ENNIO LEANZA

Gli utenti delle autostrade dovrebbero poter scegliere liberamente la modalità di pagamento delle tasse autostradali, optando tra l'attuale contrassegno adesivo e quello digitale.

La Commissione dei trasporti degli Stati (CTT-S) propone all'unanimità di accogliere una modifica in tal senso della legge in vigore.

Il progetto di revisione legislativa, che dovrà consentire anche in Svizzera l'introduzione della «vignetta elettronica», è stato presentato lo scorso 14 agosto dal Consiglio federale.

L'attuale contrassegno autoadesivo, introdotto nel 1985, non sparirà: gli automobilisti potranno scegliere come intendono pagare la tassa di 40 franchi necessaria per circolare sulle principali autostrade svizzere.

Agli utenti scegliere la modalità

Nel progetto preliminare presentato due anni fa, l'esecutivo ipotizzava l'abolizione della classica «vignetta» e il passaggio al contrassegno elettronico. In consultazione tale proposta era però stata criticata, anche per quanto riguarda la protezione dei dati.

Nell'incaricare lo scorso novembre il Dipartimento federale delle finanze (DFF) di preparare un messaggio in proposito, l'esecutivo aveva quindi annunciato che sarebbe stata mantenuta la possibilità di incollare sul parabrezza il classico contrassegno.

Coloro che preferiranno pagare la tassa per via elettronica dovranno registrarsi su Internet. I costi di investimento sono stimati in 4-5 milioni di franchi.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS