Musulmani contro Kanye West: «Le sue sneakers offendono l'Islam»

CoverMedia

24.8.2020 - 13:09

Kanye West arrives at the 2020 Vanity Fair Oscar Party held at the Wallis Annenberg Center for the Performing Arts on February 9, 2020 in Beverly Hills, Los Angeles, California, United States. (Photo by Xavier Collin/Image Press Agency) Where: Beverly Hills, California, United States When: 09 Feb 2020 Credit: WENN/Avalon **WENN/Avalon** Where: Beverly Hills, California, United States When: 09 Feb 2020 Credit: WENN/Avalon **=WENN/Avalon**
Source: WENN/Avalon

Il rapper e Adidas lanciano le “Yeezy Boost 350 V2 Israfil”, scatenando l’ira del mondo islamico.

Kanye West fa infuriare la comunità musulmana.

Il rapper, in collaborazione con Adidas, ha lanciato una nuova collezione di sneakers, di cui fanno parte le “Yeezy Boost 350 V2 Israfil”.

Israfil, secondo il credo islamico, è un angelo incaricato di suonare la tromba nel giorno del Giudizio finale. Ragion per cui, l’artista è finito nell’occhio del ciclone per appropriazione culturale e per aver offeso la religione musulmana.

«Lo trovo irrispettoso», ha twittato un fan. «Adidas sta disprezzando l’Islam. Israfil è uno dei quattro angeli dell’Islam. Vergognatevi @adidasoriginals e @kanyewest».

Un altro follower ha aggiunto: «Cara @Adidas, non comprerò mai più i vostri prodotti, se non cambierete nome alle nuove scarpe di Kanye West, perché NON RISPETTANO L’ISLAM».

Intanto è stata lanciata sul web una petizione per chiedere ad Adidas di cambiare il nome alle sneakers.

«In assenza di ulteriori notizie, invitiamo tutti i musulmani a boicottare i prodotti Adidas, a cessare la vendita di ogni prodotto Adidas da parte di terze parti o retail gestiti da musulmani, fino a quando Adidas non porrà fine alla produzione di questa merce», si legge nell’appello.

Per Kanye, candidato alla elezioni presidenziali, si tratta soltanto dell’ultima controversia, dopo i recenti attacchi alla moglie Kim Kardashian, in uno dei suoi deliranti tweet.

A novembre, il rapper sfiderà l’attuale leader americano Donald Trump e il democratico Joe Biden per diventare il nuovo presidente degli Stati Uniti.

Tornare alla home page

CoverMedia