Croci-Torti spinge il suo Lugano

«Dobbiamo continuare a lavorare e dimenticarci dell'euforia»

swisstxt - fon

19.11.2021

Croci-Torti è pronto a ripartire.
Croci-Torti è pronto a ripartire.
Keystone

I bianconeri tornano in campo ospitando fra le mura amiche il Lucerna dell'ex Fabio Celestini.

swisstxt - fon

19.11.2021

Al termine della pausa dedicata alle nazionali il Lugano è pronto a rituffarsi in campionato sfidando domenica Cornaredo il Lucerna di Celestini. Per l'occasione i bianconeri dovranno fare a meno di Hadji (stiramento) e Bottani (squalificato).

«Per il resto stiamo bene, i nazionali sono rientrati ed ho visto grande concentrazione in allenamento. Questa pausa ci ha permesso di recuperare, perché la profondità della nostra rosa non ci consentiva di farlo prima», ha affermato il mister Mattia Croci-Torti.

«Dobbiamo dimenticarci dell'euforia. Dobbiamo continuare a lavorare con spirito giusto e grandi motivazioni ma appunto senza essere euforici. Quando c'è entusiasmo c'è equilibrio e cerchiamo dunque di fare quello che dobbiamo anche nelle prossime settimane», ha continuato in conferenza stampa il Crus.

«Cosa ho imparato lavorando con Celstini? Tantissime cose, dal punto di vista caratteriale - che è magari l’aspetto che i tifosi vedono meno - ci sono molti elementi da prendere. Per me è stato un bell'apprendistato e una fortuna aver potuto lavorare con lui», ha poi raccontato parlando dell'ex allenatore del Lugano Fabio Celestini, passato da Lugano fra il 2018 e il 2019 ed ora al timone del Lucerna.

«In questo campionato, i tre punti in palio fanno la differenza. Non possiamo pensare che squadre come Lucerna e Sion rimangano in quelle posizioni di classifica. Se guardo ai lucernesi vedo una squadra che ha recuperato tutti gli infortunati, che ha un grosso potenziale e che era partita per arrivare terza dopo il gran finale di stagione», ha poi concluso l'allenatore dei bianconeri.