«È un ragazzo cattivo, è un cattivo compagno di squadra»

bfi

29.11.2021

Ottawa Senators left wing Brady Tkachuk (7) gets into a brawl with Los Angeles Kings left wing Brendan Lemieux (48) and center Blake Lizotte (46) in the third period of an NHL hockey game Saturday, Nov. 27, 2021, in Los Angeles. (AP Photo/Kyusung Gong)
Brady Tkachuk e Brendan Lemieux vengono alle mani.
KEYSTONE

Il capitano dei Senators è stato morso due volte dall'avversario dei Kings. A 24 ore di distanza il fratello della 'vittima' esprime tutta la sua rabbia nei confronti del feroce 'aggressore'.

bfi

29.11.2021

Tyson nella boxe, Suarez nel calcio e ora - non si tratta del primo della storia della NHL comunque- Lemieux nell'hockey su ghiaccio.

Il fattaccio è successo nella sfida di NHL di sabato sera tra i Los Angeles Kings e gli Ottawa Senators quando Brady Tkachuk e Brendan Lemieux sono venuti alle mani.

Nulla di strano nell'hockey, ancor meno in NHL. I due hanno iniziato ad avvinghiarsi sul ghiaccio, mentre i due arbitri tentavano di fermarli, poi è capitato l'incredibile: Lemieux ha morso la mano di Tkachuk. Due volte.

Quando gli arbitri sono riusciti a separare i due attaccabrighe, il capitano di Ottawa - Brady Tkachuk - ha guardato incredulo alla sua mano insanguinata. «Mi ha morso, f... », ha detto all'arbitro.

Lemieux ha ricevuto una penalità di partita. Tkachuk è andato a farsi medicare. 

Intendiamoci, non che Brady Tkachuk, capitano degli Ottawa Senators, sia il prototipo del bravo ragazzo sui campi da hockey: in 214 partite disputate in NHL il 22enne  ha collezionato 298 minuti di penalità.

24 ore dopo, il fratello di Brady, Matthew Tkachuk, 23enne giocatore dei Calgary Flames, ha deciso di attaccare Lemieux: «Di solito solo i ragazzini fanno questo tipo di cose. È estremamente impopolare (Lemieux n.d.r.) e questo incidente dimostra il perché».

«Non dovrebbe nemmeno essere nella Lega. È un codardo. Nessun'altra squadra lo vuole... è solo un cattivo ragazzo. È anche un cattivo compagno di squadra che pensa solo a sé stesso». 

Brendan Lemieux, nel frattempo, è stato convocato dal Department of Player Safety (DOPS) della NHL per un'audizione personale via Zoom.

Aleggia così nell'aria la sospensione - sei o più partite - del figlio della leggenda della NHL Claude Lemieux.