Evan Tschumi, nipote di Rick, è il più penalizzato di NL

bfi

12.11.2021

Evan Tschumi, 24 anni
KEYSTONE

I campionati di hockey sono fermi per lasciare spazio alle nazionali. Tempo di sbirciare tra i numeri. Vi proponiamo la classifica dei giocatori che hanno incassato più penalità a questo punto della stagione. 

bfi

12.11.2021

Il campionato di National League è a riposo a causa della pausa internazionale. Un momento importante per i club per riposare, affinare vecchi schemi e trovare nuove soluzioni.

Una pausa anche per proporre classifiche, valutazioni e statistiche. La graduatoria che vi presentiamo qui non è molto lusinghiera per quei giocatori che vi si trovano; riguarda infatti il ranking dei cinque giocatori più 'cattivi' di questo inizio di stagione, i bad boys del ghiaccio nostrano -finora -. Quanti minuti di media a partita hanno trascorso sulla panchina dei penalizzati?

In considerazione sono stati presi solo i giocatori che hanno assolto almeno la metà delle sfide giocate dalla propria squadra.

5. Dominic Lammer (SC Rapperswil-Jona Lakers) - in media 116 secondi/partita

Il quinto posto è condiviso da due giocatori, il primo dei quali è Dominic Lammer, ex attaccante del Lugano. L'attuale ala dei Lakers ha giocato 15 partite in questa stagione accumulando 29 minuti di penalità: due penalità minori, una penalità di cinque minuti e una penalità disciplinare di partita. 

5. Chris Baltisberger (ZSC Lions) - in media 116 secondi/partita

 Il trentenne attaccante dei Lions ha giocato finora 16 partite in stagione, e oltre ad una penalità disciplinare di partita, ha collezionato pure tre penalità di due minuti e una di cinque. In totale, l'attaccante ha già accumulato 31 minuti di penalità. 

3. Jan Kovar (EV Zug) - in media 117 secondi/partita

Il capitano dell'EVZ, nominato MVP di National League, non è solo un brillante giocatore di hockey, ma è anche un ragazzo focoso. Nessun altro giocatore dello Zugo ha collezionato così tanti minuti di penalità come il ceco: 35 minuti di penalità in 18 partite. Cinque penalità di due minuti, una penalità di cinque e una penalità disciplinare di partita. Il suo posto sul podio, di questa classifica, è condiviso con un altro straniero.

3. Christopher DiDomenico (HC Fribourg-Gottéron) - in media 117 secondi/partita

Il canadese era già considerato un 'bad boy' durante il suo periodo a Langnau, oltre che essere un giocatore di grande carisma e utilità.  DiDomenico ha già trascorso un totale di 43 minuti sulla panchina dei penalizzati, in 22 partite giocate: nove penalità di due minuti, una di cinque minuti e una di una penalità disciplinare di partita.

2. John Quenneville (ZSC Lions) - in media 123 secondi/partita

Il canadese John Quenneville ha già collezionato in stagione 39 minuti di penalità in 19 partite disputate. Oltre a una penalità disciplinare di partita, il giocatore dei Lions ha all'attivo sette penalità di due minuti e una di cinque. Al secondo posto in classifica, Quenneville è il numero 1 dei giocatori stranieri in fatto di penalità fino ad ora. 

1. Evan Tschumi (HC Lugano) - in media 134 secondi/partita

Il trofeo momentaneo di 'più cattivo' della National League spetta ad un nome non sconosciuto ai tifosi di hockey di Ambrì Piotta e Lugano in special modo. Evan Tschumi, al servizio del Lugano, è il nipote di Rick Tschumi, indimenticato mastino delle difese delle due ticinesi negli anni 80' e 90'. Il 24enne ha giocato finora 13 partite,  accumulando 29 minuti di penalità: due penalità di due minuti, una penalità di cinque e una penalità disciplinare di partita.