«Non si tratta solo di giocare a tennis, ma di carattere e personalità»

bfi

9.6.2021

Il 19enne italiano Lorenzo Musetti.
Keystone

Il ritiro nel corso del quinto set del 19enne italiano Lorenzo Musetti ha generato le critiche di Boris Becker e non solo.

bfi

9.6.2021

Per più di due ore il 19enne - grande speranza del tennis italiano insieme a Jannick Sinner - si è battuto ad armi pari contro il numero 1 Novak Djokovic, vincendo i primi due set. Dopo di che, però, Lorenzo Musetti ha avuto un momento difficile nel corso del suo primo ottavo di finale agli Open di Francia.

«Fa tutto abbastanza bene»

«Lo stile di gioco di Musetti è molto versatile. Fa tutto abbastanza bene, ma non ha la grande arma in questo momento», ha detto l'esperto di Eurosport Boris Becker a proposito dell'italiano che ha descritto, insieme al suo connazionale Jannick Sinner, come due dei migliori adolescenti del tour.

Dopo aver vinto i primi due set l'italiano ha perso il terzo e il quarto, abbandonando la sfida nel quinto quando si trovava sotto 4:0. 

«No, non si è trattato di un infortunio, soltanto di un principio di crampi e un po’ di dolore alla parte bassa della schiena» ha precisato lo stesso Musetti in sala stampa a fine partita.

«È una questione di carattere e personalità»

Per Becker si tratta della decisione sbagliata. «Quando ti trovi contro i più grandi, devi essere pronto fisicamente e mentalmente. I ragazzi non lo capiscono. Non si tratta solo di giocare a tennis, ma di carattere e personalità», ha commentato piccato il 53enne. 

 «Avrebbe potuto giocare altre due partite. Ecco perché non penso che sia bene fermarsi a 0:4 nel quinto set. Devi mostrare rispetto all'altra persona e dire: 'oggi mi hai battuto, forse anche 6:0'. È una prova di maturità», ha detto chiaramente Becker.

Proprio una prova di maturità aspetta ora Lorenzo Musetti, che dovrà sostenere gli esami liceali prima di pensare a Wimbledon.

«Se Federer si ritira cosa possiamo aspettarci da un 19enne»

L'abbandono tardivo di Musetti sta facendo discutere anche su twitter, anche a causa del ritiro di Roger Federer e quello ancora precedente della Osaka.

«Se Federer si ritira a metà del torneo, cosa possiamo aspettarci da un 19enne?», scrive un utente.

Boris Becker, tuttavia, interviene non accettando nemmeno questo argomento.

«Vuoi davvero paragonare Federer a Musetti?».

Insomma, un inizio davvero positivo per il giovanissimo italiano, sporcato forse un poco da una decisione gestionale che per molti sembrerebbe più comprensibile se presa da un quasi quarantenne che cerca di centellinare le forze.