Acquista puntatore su Wish, scatta perquisizione e condanna penale

hm, ats

8.10.2021 - 14:00

Molti puntatori sono illegali in Svizzera: comprarli online può rivelarsi alla fine assai costoso.
Keystone

Acquista per 17 franchi sul portale cinese Wish un potente puntatore laser, incassa però un decreto d'accusa (cioè una condanna emessa da un procuratore) per un totale di 1200 franchi: è la disavventura capitata a un 50enne zurighese.

hm, ats

8.10.2021 - 14:00

L'articolo ordinato in Cina – riferisce oggi il Tages-Anzeiger – è finito nelle maglie della dogana elvetica, che ne ha ravvisato l'eccesso di potenza (in Svizzera sono ammessi solo i puntatori laser per le presentazioni: gli altri sono considerati molto pericolosi) e la non conformità alle norme elvetiche.

L'uomo si è visto così denunciato e in seguito condannato per ripetuta violazione della legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori.

Ripetuta perché durante una perquisizione al domicilio sono stati trovi altri due puntatori illegali. Ne è conseguita una pena pecuniaria sospesa di 3000 franchi, una multa di 800 franchi e costi procedurali di 400 franchi.

Nella condanna la procura scrive che l'imputato «non si è minimamente preoccupato della situazione giuridica in Svizzera». E questo sebbene svolgesse una professione tecnica e fosse quindi in grado di informarsi.

hm, ats