Cure oftalmologiche

Alcon: risultati negativi, piano di risparmi

ATS

20.11.2019 - 08:09

Alcon si è separata dalla casa madre Novartis in aprile.
Source: KEYSTONE/URS FLUEELER

Lo specialista di cure oftalmologiche Alcon ha compiuto ulteriori progressi nel terzo trimestre. Tuttavia, i costi della separazione da Novartis ed elevati ammortamenti hanno portato a risultati negativi. Il gruppo lancia un nuovo programma di risparmio.

Nel periodo luglio-settembre le vendite sono aumentate del 4% a 1,84 miliardi di dollari (1,83 miliardi di franchi). A tassi di cambio costanti, l'aumento ha raggiunto il 6%, ha indicato l'azienda ieri sera dopo la chiusura di Wall Street.

A livello operativo, Alcon ha registrato una perdita di 18 milioni di dollari, contro un rosso di 284 milioni di dollari nel terzo trimestre dell'anno scorso. Il risultato operativo senza gli ammortamenti è aumentato di quasi il 7% a 320 milioni di dollari, ciò che rappresenta una progressione del margine del 17,4% (contro il 17,0% nello stesso periodo del 2018). La perdita netta trimestrale è stata di 66 milioni di dollari, contro un rosso di 207 milioni di dollari nel terzo trimestre del 2018. L'utile netto senza gli ammortamenti è risultato di 224 milioni di dollari.

Le cifre sono grosso modo in linea con le aspettative degli analisti e il gruppo si è detto soddisfatto delle cifre. Però per raggiungere i suoi obiettivi di crescita a medio termine, Alcon lancia un «programma di trasformazione». Quest'ultimo dovrebbe permettere di ridurre i costi di 200-225 milioni di dollari a partire dal 2023. Inizialmente tuttavia il piano costerà circa 300 milioni di dollari. I risparmi saranno reinvestiti in ricerca e sviluppo per promuovere la crescita.

Tornare alla home page

ATS