Amazon: «Vogliamo gente ossessionata dalle esigenze dei clienti»

SDA

16.9.2021 - 15:00

Per lavorare presso Amazon bisogna avere la mentalità giusta.
Keystone

«Vogliamo persone ossessionate delle esigenze dei clienti» e «avere una cultura inclusiva e diversificata: quello che facciamo è servire milioni di clienti, non costruiresti la giusta esperienza se non avessi la diversità».

SDA

16.9.2021 - 15:00

Sono le parole del Ceo di Amazon, Andy Jassy, nel corso di un grande evento virtuale di reclutamento di personale che si sta svolgendo fra ieri e oggi in Nordamerca, Europa e Asia.

Jessy dà il suoi consigli ai candidati a un poso. Già dal colloquio bisogna essere se stessi, affinché non si debba continuare a fingere anche una volta iniziato il lavoro. Bisogna poi soprattuto vedere se l'azienda in cui si vuole andare a lavorare sia in linea con le proprie aspirazioni.

«Stiamo crescendo a un ritmo molto elevato», spiega il Ceo, «siamo solo all'inizio della storia di Amazon ed è difficile che troviate un posto più eccitante di Amazon dove lavorare».

Amazon – che sta facendo una campagna di assunzioni massiccia – cerca persone che sappiano «rispondere alle domande in maniera diretta», che siano «inventive e creative», persone «strategiche» che siano in grado di guardare «lo scenario ma anche i dettagli»; «i dettagli sono importanti», ripete Jassy, come gli «alti standard» per i clienti. «Vogliamo più missionari che mercenari», persone che abbiano a cuore la missione dell'azienda, «umili» e aperte al confronto, curiosi, capaci di «provare cose nuove». «È utile avere una laurea? Sì. È necessaria per avere successo? No», sentenzia Jassy.

SDA