BNS: averi a vista poco mossi nella settimana dell'euro sotto 1,05

hm, ats

22.11.2021 - 11:01

La BNS non difende la soglia di 1,05 franchi per un euro?
Keystone

Si sono mossi poco la settimana scorsa – quella che ha visto il corso dell'euro scendere sotto 1,05 franchi – gli averi a vista della Banca nazionale svizzera (BNS).

hm, ats

22.11.2021 - 11:01

La settimana scorsa gli attivi in questione si sono attestati a 719,3 miliardi di franchi, 0,1 miliardi in più rispetto ai sette giorni precedenti, ha indicato oggi la BNS. Si tratta del quarto aumento consecutivo, che porta il volume di denaro in questione a un record assoluto, superiore – per fare un paragone – all'intero prodotto interno lordo elvetico (Pil) del 2020, che si era attestato a 706 miliardi.

I conti in questione vengono sorvegliati dagli esperti perché una loro sensibile progressione costituisce un indizio che fa pensare a interventi della BNS sul mercato per evitare che il franco si apprezzi. Questo poiché quando l'istituto compra divise il corrispettivo in franchi viene accreditato sul conto della banca interessata all'operazione.

Stamani il corso dell'euro si situa intorno a 1,0470 franchi. Dalla fine della settimana scorsa si trova stabilmente sotto 1,05, una soglia che molti operatori pensavano rappresentasse una sorta di linea di difesa della BNS: il «ridotto nazionale» non era stato violato nemmeno nei momenti più bui della pandemia nel 2020. Per ritrovare l'euro a questi livelli bisogna risalire all'estate 2015.

hm, ats