Banca nazionale

BNS: presidente Jordan torna operativo dopo intervento al cuore

hm, ats

21.9.2021 - 15:00

Thomas Jordan è al vertice della BNS dal 2012.
Thomas Jordan è al vertice della BNS dal 2012.
Keystone

Dopo un'assenza dovuta a motivi di salute il presidente della direzione della Banca nazionale svizzera (BNS) Thomas Jordan è tornato operativo.

hm, ats

21.9.2021 - 15:00

Giovedì illustrerà la posizione dell'istituto nell'ambito della tradizionale analisi trimestrale della situazione economica e monetaria, emerge dall'invito diffuso dall'istituto.

L'annuncio segue di poche settimane la notizia che il 58enne si è sottoposto a un'operazione al cuore resasi necessaria dopo un esame preventivo.

È seguita una convalescenza, ma ora Jordan riprende il timone e presenzierà alla teleconferenza della BNS, rispondendo anche alle domande. L'intervento in ospedale è avvenuto in agosto e finora non era noto quando il dirigente sarebbe tornato.

Probabile una sola novità giovedì

Dalla riunione di dopodomani non sono attese grandi sorprese. Gli esperti si aspettano che l'istituto confermi la sua politica monetaria, mantenendo al -0,75% il tasso direttore e ribadendo la volontà di intervenire sul mercato dei cambi per scongiurare un rafforzamento del franco ritenuto eccessivo.

Secondo gli specialisti è improbabile che la BNS operi una stretta monetaria prima che lo faccia la Banca centrale europea (Bce): nessuno ritene che la l'istituto di Jordan alzi i tassi prima del 2024.

L'unica novità potrebbe riguardare il giudizio sul mercato immobiliare, che vede i prezzi in sensibile crescita. La BNS potrebbe chiedere al Consiglio federale di riattivare il cosiddetto cuscinetto anticiclico di capitale, cioè lo strumento che obbliga le banche a detenere fondi propri supplementari a copertura dei crediti ipotecari per gli immobili d'abitazione.

hm, ats