Borsa svizzera

Il benvenuto a Medmix, terza società a quotarsi nel 2021

hm, ats

30.9.2021 - 16:00

La borsa elvetica SIX ha una nuova matricola.
La borsa elvetica SIX ha una nuova matricola.
Keystone

La borsa svizzera ha dato oggi il benvenuto a Medmix, terza società che si è quotata sul mercato nel 2021. Si tratta di una nuova entità, frutto dello scorporo di una divisione del gruppo industriale zurighese Sulzer, in precedenza chiamata Applicator Systems (APS).

hm, ats

30.9.2021 - 16:00

Il saluto iniziale del mercato non è stato comunque del tutto caloroso: dopo le prime battute in linea con il prezzo d'emissione di 45 franchi, l'azione è andata calando fino a un minimo di 41,60 franchi (quasi -8%), per poi stabilizzarsi intorno a 44 franchi). Al corso attuale il valore borsistico della società è così vicino agli 1,8 miliardi.

Medmix fornisce soluzioni di alta precisione nel campo dello stampa della plastica e della miscelazione, usate da dentisti, applicatori di adesivi industriali e industria della bellezza. Nel primo semestre l'entità in questione ha realizzato un fatturato di 228 milioni di franchi. A fine dicembre aveva in organico 1857 dipendenti.

Gli azionisti di Sulzer – marchio storico dell'industria elvetica: è stato fondato nel 1834 a Winterthur (ZH) – hanno dato non più tardi di dieci giorni or sono il via libera allo scorporo della divisione, che è la più redditizia e con le migliori prospettive di crescita del gruppo. Per ciascuna azione di Sulzer i proprietari hanno ricevuto un nuovo titolo della nuova impresa, che ha sede a Zugo.

Finora nel 2021 in Svizzera si sono quotate solo due società, Montana Aerospace, azienda con sede a Reinach (AG) specializzata nella fabbricazione di componenti per l'industria aeronautica, delle mobilità elettrica e dell'energia, nonché PolyPeptide, un'impresa con radici svedesi e sede a Zugo attiva nel campo dei componenti chimici per le ditte farmaceutiche.

La piazza elvetica si è quindi mostrata meno dinamica, in materia di Ipo (initial public offering, gli sbarchi in borsa), rispetto ad altre realtà, ma potrebbe recuperare terreno: stando alla Reuters vi sono infatti diverse imprese pronte a spiccare il balzo. Si potrebbe così giungere a dieci quotazioni entro la fine di dicembre: se così fosse il 2021 sarebbe l'anno il più dinamico dal 2018. Il primo appuntamento è già in agenda: l'8 ottobre dovrebbe esordire Chronext, società di Zugo attiva nel ramo degli orologi di lusso.

hm, ats