Mercati azionari

Borsa svizzera chiude in rialzo

ATS

1.11.2019 - 17:51

La borsa svizzera ha chiuso l'ultima seduta della settimana in rialzo, con l'indice SMI dei principali titoli in progressione dello 0,32%, a 10'252,24 punti, mentre l'indice complessivo SPI è salito dello 0,28% a quota 12'371,58.

I listini, dopo una mattinata poco dinamica, si sono nettamente rinvigoriti dopo la pubblicazione della notizia secondo cui l'economia americana nel mese di ottobre ha creato 128 mila nuovi posti di lavoro, battendo nettamente le previsioni. Ma la fiammata è stata di breve durata e l'euforia è andata via via esaurendosi.

In evidenza nella giornata odierna i bancari, con Credit Suisse che ha allungato dell'1,96% (a 12.47 franchi) e UBS dell'1,03% (a 11.76 franchi). In forte progressione, sul mercato allargato, pure Julius Bär, che ha guadagnato il 2,55% (a 44.63 franchi). Poco mossi, nello stesso comparto finanziario, gli assicurativi Zurich Insurance (+0,08% a 385.80 franchi) e Swiss Re (+0,10% a 103.40 franchi). Più solida Swiss Life, che ha messo a segno una variazione positiva dello 0,57% (a 496.00 franchi).

Bene anche il segmento del lusso, con Swatch che ha fatto un passo avanti dell'1,39% (a 276.80 franchi), sopravanzando la concorrente Richemont (+1,16% a 78.50 franchi), mentre tra i valori ciclici la migliore è stata LafargeHolcim (+0,98% a 51.38 franchi), davanti ad ABB (+0,43% a 20.78 franchi) e Adecco (+0,41% a 58.72 franchi).

Contrastati i pesi massimi difensivi: i farmaceutici Novartis (+0,42% a 86.45 franchi) e Roche (+0,13% a 297.20 franchi) hanno chiuso sopra la soglia della parità, mentre il colosso dell'alimentare Nestlé è scivolato dello 0,27% (a 105.04 franchi).

Tornare alla home page

ATS