Borsa svizzera: chiude in rialzo e con record, SMI +0,33%

hm, ats

12.8.2021 - 17:46

Il mercato si muove ormai da giorni su livelli da primato.
Keystone

Borsa svizzera a livelli record, per la quarta seduta consecutiva: l'indice dei valori guida SMI ha terminato a 12'429,17 punti, in progressione dello 0,33% rispetto a ieri, mentre il listino allargato SPI ha guadagnato lo 0,32% a 15'912,80 punti.

hm, ats

12.8.2021 - 17:46

L'SMI ha segnato in giornata un nuovo massimo assoluto di 12'443,59 punti. Ormai da diversi giorni il mercato avanza lentamente, segno che l'aria si sta facendo sempre più rarefatta, ma stando agli operatori all'orizzonte non si vede ancora alcuna correzione: mancano semplicemente le alternative agli investimenti azionari.

Il dato settimanale sui sussidi disoccupazione negli Stati Uniti è risultato in linea con le attese, mentre nell'Eurozona non è passato inosservato il calo della produzione industriale in giugno. Continua a suscitare timori la diffusione della variante delta del coronavirus, mentre dalle aziende arrivano dati semestrali positivi. In primo piano rimane anche la politica monetaria: non pochi analisti ritengono che la Federal Reserve prima della fine dell'anno comincerà ad operare il cosiddetto tapering, cioè a ridurre gli stimoli monetari.

Sul fronte interno i riflettori erano puntati su Zurich (+3,82% a 404,90 franchi), che ha reso noto un utile semestrale superiore alle attese e che ha promesso di continuare a versare dividendi attraenti. Ben orientati sono apparsi anche gli altri due valori assicurativi, Swiss Re (+0,75% a 86,40 franchi) – che ha reso noto una stima sui danni delle catastrofi mondiali – e Swiss Life (+0,45% a 491,10 franchi). Nel comparto bancario UBS (+0,10% a 15,68 franchi) ha convinto più Credit Suisse (-0,46% a 9,61 franchi).

Tutti con il segno più hanno terminato i titoli ciclici quali ABB (+0,35% a 34,53 franchi), Holcim (+0,78% a 54,00 franchi), Sika (+0,43% a 330,60 franchi) e Geberit (+1,04% a 775,00 franchi). Nel segmento del lusso Swatch (-0,07% a 295,00 franchi) ha chiuso non lontano da Richemont (+0,22% a 115,20 franchi).

In ambio farmaceutico Novartis (+0,52% a 85,74 franchi) è stata preferita a Roche (-0,14% a 366,90 franchi) e ad Alcon (-0,345% a 65,34 franchi). Ha inciso negativamente sul listino il titolo a maggiore capitalizzazione, Nestlé (-0,26% a 113,60 franchi).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari numerose imprese, fra le quali vanno citate almeno Bell (invariata a 290,00 franchi) e Straumann (+3,02% a 1688,00 franchi).

hm, ats