Mercati azionari

La Borsa svizzera chiude in rialzo

hm, ats

14.5.2021 - 17:45

I corsi sono tornati a salire.
I corsi sono tornati a salire.
Keystone

La borsa svizzera chiude in rialzo una seduta – l'ultima della settimana – di piccolo cabotaggio. L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 11'120,77 punti, in progressione dello 0,79% rispetto a ieri.

hm, ats

14.5.2021 - 17:45

Il listino allargato SPI ha guadagnato lo 0,87%, salendo a 14'265,70 punti.

Complice la festività di ieri il mercato ha presentato oggi un'attività ridotta, con diversi operatori impegnati a godersi un fine settimana allungato. L'argomento tuttora più dibattuto rimane il timore di un ravvivarsi dell'inflazione globale, che ha portato le piazze internazionali a correggere i corsi nelle ultime settimane.

Al momento gli investitori sembrano però prestar fede alle assicurazioni delle banche centrali, che vedono nell'aumento dei prezzi verificatosi con la ripresa post Covid un fenomeno squisitamente temporaneo. Nessun impatto hanno per contro avuto gli ultimi dati macroeconomici, con ad esempio lo stallo negli Usa delle vendite al dettaglio, in aprile, dopo il boom di marzo.

In Svizzera in una giornata povera di spunti sul fronte aziendale non hanno sfigurato i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,39% a 108,84 franchi), Novartis (+0,55% a 80,49 franchi) e Roche (+0,80% a 303,45 franchi).

Hanno presentato accenti diversi i titoli più dipendenti dai cicli economici quali Sika (+0,85% a 273,80 franchi), Holcim (+0,19% a 54,06 franchi), Geberit (+1,11% a 621,00 franchi) e ABB (+2,64% a 30,71 franchi). Nel segmento del lusso Richemont (+0,98% a 94,34 franchi) è stata preferita a Swatch (-0,68% a 290,20 franchi).

La seduta si è rivelata del tutto serena per i bancari UBS (+0,65% a 13,89 franchi) e Credit Suisse (+0,89% a 9,31 franchi), come pure per gli assicurativi Swiss Re (+1,10% a 88,12 franchi), Swiss Life (+0,83% a 459,50 franchi) – che ha raggiunto un accordo con le autorità americane per archiviare una vertenza fiscale – e Zurich (+0,74% a 381,90 franchi).

Nel mercato allargato vanno segnalati i primi realizzi di guadagno su Montana Aerospace (-8,60% a 31,90 franchi): l'azione che ha esordito mercoledì ha fluttuato però pur sempre sopra il prezzo di emissione di 25,65 franchi. Rieter (+5,92% a 150,40 franchi) ha invece beneficiato dell'annuncio di un aumento degli ordinativi.

hm, ats