Borsa svizzera: chiude in ribasso

ATS

7.7.2020 - 17:47

La seduta si è rivelata chiaramente negativa.
Source: KEYSTONE/ENNIO LEANZA

Dopo un inizio di settimana pimpante la borsa svizzera ha vissuto oggi una seduta negativa. L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 10'207,96 punti, in flessione dello 0,44% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI ha perso lo 0,39% a 12'626,00 punti.

Stando agli operatori sul mercato regna tuttora la speranza di una rapida ripresa della congiuntura mondiale, ma l'aumento dei casi di coronavirus desta comunque una certa preoccupazione. L'attenzione si sposta anche lentamente verso i risultati aziendali, con la stagione dei semestrali che sboccerà in tutta la sua forza la settimana prossima.

Sul fronte congiunturale non sono passati inosservati gli ultimi dati sulla produzione industriale tedesca, inferiori alle stime. Intanto la Commissione Ue ha ritoccato al ribasso le sue previsioni sull'andamento del prodotto interno lordo dell'Eurozona, che ora è atteso in contrazione di quasi il 9% nel 2020.

Il listino elvetico ha sofferto soprattutto per la debolezza dei suoi pesi massimi difensivi Nestlé (-0,68% a 105,26 franchi), Novartis (-0,44% a 83,10 franchi) – che ha reso nota l'omologazione nell'Ue di un suo inalatore contro l'asma – e Roche (-0,39% a 331,15 franchi).

Sotto pressione si sono trovati i bancari UBS (-0,71% a 11,18 franchi) e Credit Suisse (-1,79% a 9,90 franchi): su quest'ultimo titolo ha pesato fra l'altro un cambiamento di raccomandazione da parte proprio dei «cugini» di UBS. Nello stesso comparto finanziario le vendite hanno interessato pure gli assicurativi Swiss Re (-0,77% a 75,12 franchi), Swiss Life (-1,17% a 353,60 franchi) e Zurich (-1,02% a 338,50 franchi).

In ordine sparso si sono mossi i valori particolarmente sensibili alla congiuntura come ABB (+0,40% a 22,87 franchi), Adecco (+0,52% a 45,98 franchi), LafargeHolcim (-0,56% a 42,89 franchi), Geberit (+0,43% a 485,50 franchi) e Sika (-0,48% a 186,45 franchi). Nel segmento del lusso, Richemont (+1,35% a 63,26 franchi) si è fatta preferire a Swatch (+0,26% a 192,80 franchi). Ancora in progressione è apparsa Lonza (+1,04% a 525,00 franchi).

Tornare alla home page