La Borsa svizzera chiude in ribasso 

hm, ats

22.7.2021 - 17:45

L'orientamento negativo di Wall Street non ha mancato di influenzare anche il mercato elvetico.
Keystone

Seduta negativa per la borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 11'977,00 punti, in flessione dello 0,37% rispetto a ieri, mentre il listino allargato SPI ha perso lo 0,30%, scendendo a 15'424,39 punti.

hm, ats

22.7.2021 - 17:45

Il mercato si è mosso a lungo vicino alla parità, ma ha poi preso un deciso orientamento ribassista sulla scia dell'andamento di Wall Street. A spaventare gli investitori sono i timori legati alla pandemia di Covid-19, che stanno aumentando con la diffusione delle varianti.

La Banca centrale europea (Bce) ha lasciato fermi i tassi: la presidente Christine Lagarde ha rassicurato sul fatto che non ci sarà una «stretta prematura». Ma intanto nell'Eurozona il debito pubblico ha sfondato per la prima volta il tetto del 100% del prodotto interno lordo.

Sul fronte interno al centro dell'attenzione figurava oggi soprattutto Roche (-3,62% a 343,05 franchi) che ha presentato risultati semestrali migliori del previsto, ma – a detta di alcuni analisti – ha deluso riguardo alle prospettive future. In difficoltà è apparsa anche Nestlé (-1,59% a 114,20 franchi), mentre ispirata si è rivelata Novartis (+1,28% a 83,82 franchi),

Hanno presentato i loro conti intermedi anche Givaudan (-0,56% a 4446,00 franchi), ABB (+1,47% a 33,15 franchi) e Sika (+0,19% a 313,90 franchi). Rimanendo nell'ambito dei valori ciclici Geberit (+1,04% a 735,20 franchi) ha convinto più di Holcim (+0,57% a 53,08 franchi), e nel segmento del lusso Richemont (+1,53% a 113,00 franchi) ha avuto carte migliori di Swatch (-0,46% a 302,00 franchi).

Si sono mossi poco i bancari UBS (-0,24% a 14,43 franchi) e Credit Suisse (-0,63% a 9,17 franchi). Tutti con il segno più hanno terminato gli assicurativi Swiss Life (+0,78% a 462,60 franchi), Swiss Re (+0,22% a 83,04 franchi) e Zurich (+0,22% a 366,00 franchi).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari diverse aziende: fra tutte possono essere citate Sulzer (+3,32% a 130,60 franchi) e Mikron (-0,88% a 6,72 franchi).