Mercati azionari

La Borsa svizzera chiude in ribasso 

hm, ats

22.7.2021 - 17:45

L'orientamento negativo di Wall Street non ha mancato di influenzare anche il mercato elvetico.
L'orientamento negativo di Wall Street non ha mancato di influenzare anche il mercato elvetico.
Keystone

Seduta negativa per la borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 11'977,00 punti, in flessione dello 0,37% rispetto a ieri, mentre il listino allargato SPI ha perso lo 0,30%, scendendo a 15'424,39 punti.

hm, ats

22.7.2021 - 17:45

Il mercato si è mosso a lungo vicino alla parità, ma ha poi preso un deciso orientamento ribassista sulla scia dell'andamento di Wall Street. A spaventare gli investitori sono i timori legati alla pandemia di Covid-19, che stanno aumentando con la diffusione delle varianti.

La Banca centrale europea (Bce) ha lasciato fermi i tassi: la presidente Christine Lagarde ha rassicurato sul fatto che non ci sarà una «stretta prematura». Ma intanto nell'Eurozona il debito pubblico ha sfondato per la prima volta il tetto del 100% del prodotto interno lordo.

Sul fronte interno al centro dell'attenzione figurava oggi soprattutto Roche (-3,62% a 343,05 franchi) che ha presentato risultati semestrali migliori del previsto, ma – a detta di alcuni analisti – ha deluso riguardo alle prospettive future. In difficoltà è apparsa anche Nestlé (-1,59% a 114,20 franchi), mentre ispirata si è rivelata Novartis (+1,28% a 83,82 franchi),

Hanno presentato i loro conti intermedi anche Givaudan (-0,56% a 4446,00 franchi), ABB (+1,47% a 33,15 franchi) e Sika (+0,19% a 313,90 franchi). Rimanendo nell'ambito dei valori ciclici Geberit (+1,04% a 735,20 franchi) ha convinto più di Holcim (+0,57% a 53,08 franchi), e nel segmento del lusso Richemont (+1,53% a 113,00 franchi) ha avuto carte migliori di Swatch (-0,46% a 302,00 franchi).

Si sono mossi poco i bancari UBS (-0,24% a 14,43 franchi) e Credit Suisse (-0,63% a 9,17 franchi). Tutti con il segno più hanno terminato gli assicurativi Swiss Life (+0,78% a 462,60 franchi), Swiss Re (+0,22% a 83,04 franchi) e Zurich (+0,22% a 366,00 franchi).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari diverse aziende: fra tutte possono essere citate Sulzer (+3,32% a 130,60 franchi) e Mikron (-0,88% a 6,72 franchi).

hm, ats