Mercati azionari La Borsa svizzera chiude in ribasso

bt, ats

27.10.2023 - 17:40

Giornata poco pimpante per i listini zurighesi.
Giornata poco pimpante per i listini zurighesi.
Keystone

La borsa svizzera ha terminato in negativo l'ultima seduta settimanale. L'indice principale SMI ha chiuso arretrando dello 0,42% a 10'323,71 punti.

27.10.2023 - 17:40

La volatilità ha regnato sovrana sulla piazza zurighese, con gli indici che hanno faticato a trovare una precisa direzione. Alla fine ha prevalso il pessimismo, in un periodo ancora caratterizzato dalla stagione – finora deludente – dei risultati trimestrali.

Dopo la pausa della Banca centrale europea (Bce) sul rialzo dei tassi d'interesse, l'attenzione degli investitori è anche focalizzata sulle persistenti tensioni geopolitiche. Lo sguardo è ovviamente rivolto soprattutto agli sviluppi del conflitto in Medio Oriente.

Sul fronte interno, oggi ha pubblicato le sue cifre per il periodo luglio-settembre Holcim (-0,93% a 55,52 franchi). Il colosso mondiale dei materiali da costruzione ha ottenuto un utile operativo da record, malgrado vendite in calo. Fra gli altri titoli più sensibili alla congiuntura, si è esaltata soprattutto Sika (+1,37% a 214,10 franchi), ma si sono stabilite in territorio positivo pure Geberit (+0,74% a 421,50 franchi), ABB (+0,50% a 29,96 franchi) e Kühne+Nagel (+0,42% a 240,60 franchi).

Il listino è stato appesantito dalle performance giù di tono di Nestlé (-1,44% a 97,46 franchi) e Novartis (-1,56% a 83,76 franchi). È riuscito invece a smarcarsi il terzo peso massimo difensivo Roche (+0,21% a 237,75 franchi).

In un contesto di mediocrità generale, da segnalare le performance particolarmente convincenti di Givaudan (+3,99% a 3026,00 franchi), a sua volta azione di carattere prettamente difensivo e, nel segmento tecnologico, di Logitech (+2,28% a 69,90 franchi), che prosegue il momento di ottima forma interrotto solo dalla giornata di ieri.

Poca gloria invece per UBS (-0,80% a 21,21 franchi) e, restando nel comparto finanziario, per Partners Group (-0,84% a 947,80 franchi). Tutti in rosso anche gli assicurativi Zurich Insurance (-0,56% a 424,40 franchi), Swiss Re (-0,20% a 97,38 franchi) e Swiss Life (-0,04% a 569,80 franchi).

bt, ats