Mercati azionari

La Borsa svizzera chiude in ribasso

hm, ats

26.7.2021 - 17:48

Oggi i corsi hanno tendenzialmente puntato verso il basso.
Keystone

Inizio di settimana negativo per la borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 12'049,63 punti, in flessione dello 0,67% rispetto a venerdì, mentre il listino allargato SPI ha perso lo 0,59%, scendendo a 15'505,38 punti.

hm, ats

26.7.2021 - 17:48

Dopo aver aggiornato venerdì i suoi massimi di sempre (SMI 12'142,60 punti) il mercato ha tirato il fiato e qua e là sono scattati i realizzi di guadagno. In Cina i corsi borsistici hanno subito una brusca correzione sulla scia della paura di una nuova stretta delle autorità in ambito di regolamentazione, mentre sul fronte congiunturale sono giunti dati deludenti dalla Germania. Cresce intanto l'attesa per la prossima riunione della Federal Reserve sui tassi, in programma mercoledì: gli operatori si attendono indicazioni sul futuro della politica monetaria americana.

Sul listino elvetico hanno inciso negativamente i pesi massimi difensivi Nestlé (-1,12% a 114,32 franchi), Novartis (-1,25% a 83,51 franchi) e Roche (-0,79% a 344,55 franchi). Ancora più in rosso si è rivelata Lonza (-2,78% a 686,00 franchi), che venerdì ha raggiunto i massimi di sempre.

In ordine sparso si sono mossi i valori più ciclici come Holcim (+0,49% a 53,56 franchi), Sika (-1,44% a 315,60 franchi), ABB (+0,06% a 33,69 franchi) – che ha proceduto alla vendita del comparto Dodge per quasi 3 miliardi di dollari – e Geberit (-1,45% a 732,80 franchi). Nel segmento del lusso Swatch (+0,84% a 310,40 franchi) è andata a braccetto con Richemont (+0,90% a 117,15 franchi).

La seduta si è rivelata positiva per i bancari UBS (+1,64% a 14,86 franchi) e Credit Suisse (+1,77% a 9,42 franchi). Tutti con il segno più hanno terminato gli assicurativi Swiss Life (+0,77% a 468,90 franchi), Swiss Re (+0,58% a 83,74 franchi) e Zurich (+0,52% a 368,60 franchi).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari Bobst (-1,95% a 75,60 franchi). Meyer Burger (-7,04% a 0,44 franchi) ha sofferto per il disimpegno del suo partner industriale Oxford PV.

hm, ats