Mercati azionari

Nuovo record per la Borsa svizzera: SMI a 14'731,05 punti

ev, ats

28.5.2021 - 19:17

L'indice dei valori guida SMI supera la barra degli 11'400 punti (foto d'archivio)
L'indice dei valori guida SMI supera la barra degli 11'400 punti (foto d'archivio)
Keystone

Trascorso l'inizio della mattinata in negativo, la Borsa svizzera è poi passata al di sopra della linea di demarcazione e ha chiuso in rialzo con l'SMI che ha superato la barra degli 11'400 punti aggiornando così il record 11'348,74 punti raggiunto mercoledì.

ev, ats

28.5.2021 - 19:17

L'indice dei valori guida SMI ha terminato infatti a 11'426,15 punti, in crescita dello 0,76%, e quello allargato SPI a 14'731,05 punti, in progressione dello 0,75%.

Buone notizie sono giunte oggi dagli esperti del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo (KOF), secondo i quali le prospettive per l'economia svizzera sono incoraggianti, a condizione che il contenimento del coronavirus continui a progredire.

Dalla vicina Francia è invece arrivata la notizia che l'economia dell'Esagono è andata a sorpresa in negativo nel primo trimestre, con un calo del prodotto interno lordo (Pil) dello 0,1%, mentre è stata resa nota una forte crescita in maggio dell'indice della fiducia nelle prospettive dell'economia sia nell'Eurozona che nella Ue.

Da Oltreoceano nel pomeriggio sono invece giunti i dati dei prezzi al consumo negli Usa: saliti a maggio del 3,6% rispetto al mese precedente, balzo maggiore dal settembre del 2008.

Sul fronte interno, ad eccezione di Holcim (-0,07% a 54,00 franchi), tutte le blue chip appaiono in progressione. In forte crescita il settore del lusso con Swatch che mette a segno un incremento del 3,16% a 326,00 franchi e Richemont del 2,16% a 109,00 franchi.

Per quanto riguarda i due titoli bancari, UBS e Credit Suisse, il primo chiude con guadagni superiori all'1% (+1,48% a 14,695 franchi) mentre il secondo segna un incremento dello 0,92% a 9,854 franchi.

Bene anche gli assicurativi tra i quali spicca Zurich (+1,15% a 378,70 franchi), seguito da Swiss Life (+0,58% a 469,50 franchi) e da Swiss Re (+0,44% a 87,08 franchi).

Tra i pesi massimi difensivi leggermente in positivo è Novartis (+0,06% a 79,60 franchi): meglio fa la concorrente Roche (+0,43% a 314,50 franchi) e Nestlé (+0,47% a 11,12 franchi).

Quanto ai titoli particolarmente sensibili alla congiuntura, ABB sale dello 0,46% a 30,68 franchi, Geberit dell'1,02% a 653,80 franchi e Sika dello 0,52% a 290,10 franchi.

ev, ats