Mercati azionari

Borsa svizzera: lo SMI chiude in lieve calo

es, ats

27.5.2021 - 21:00

Dopo due giorni da record oggi la Borsa svizzera ha tirato il fiato. (immagine simbolica)
Dopo due giorni da record oggi la Borsa svizzera ha tirato il fiato. (immagine simbolica)
Keystone

Dopo i record degli ultimi due giorni l'indice principale della Borsa svizzera oggi ha chiuso appena sotto la parità una seduta in gran parte positiva. L'SMI segna un -0,07% a 11'340.27 punti, mentre l'indice allargato SPI un +0,01% a 14'621.42 punti.

es, ats

27.5.2021 - 21:00

Il mercato resta diviso tra speranze congiunturali e timori inflazionistici, è stato osservato.

In luce Swiss Life che ha guadagnato il 2,14% a 466.80 franchi pur avendo reso noto oggi un calo dei ricavi di un quinto a 10,5 miliardi di franchi nel 2020 nel settore della previdenza professionale. Bene anche Swiss Re (+1,12% a 86.70 franchi) mentre Zurich ha chiuso invariata a 374.40 franchi. Solido rialzo per i bancari dopo le perdite di ieri: UBS è salita dell'1,90% a 14.48 franchi, Credit Suisse dell'1,71% a 9.764 franchi.

Contrastato il lusso nel giorno della presentazione delle cifre sulle esportazioni orologiere in aprile: Richemont è avanzata dello 0,99% a 106.70 franchi mentre Swatch ha ceduto lo 0,60% a 316.00 franchi. Tra le altre blue chip in netto rialzo ABB (+1,29% a 30.54 franchi), mentre è risultata sotto pressione Alcon (-1,60% a 61.64 franchi). SGS, che in occasione della giornata degli investitori ha confermato le sue previsioni per l'esercizio 2021 e formulato quelle fino al 2023, è cresciuta dello 0,79% a 2'815.00 franchi.

Hanno trainato al ribasso il mercato principale i pesi massimi difensivi Nestlé (-1,06% a 110.60 franchi) e Novartis (-0,55% a 79.55 franchi). Roche segna un -0,02% a 313.15 franchi.

Nel listino allargato in evidenza Sulzer (+8,26% a 116.60 franchi), che ha annunciato oggi di voler scorporare la sua divisione Applicator Systems (APS) quotandola alla Borsa svizzera in autunno.

Bene anche Molecular Partners (+4,28% a 24.35 franchi), che assieme a Novartis lancia la fase clinica II/III con un candidato farmaco contro il Covid-19. Da parte sua AMS è salita del 3,38% a 17.305 franchi grazie alle cifre sull'andamento degli affari presentati dalla concorrenza.

A due settimane dall'entrata in Borsa continua poi ad esserci grande richiesta per Montana Aerospace (+20,33% a 37.00 franchi), grazie anche a un articolo positivo della «Finanz und Wirtschaft» di ieri.

Santhera, che propone agli azionisti diversi aumenti di capitale per poter sviluppare e commercializzare i suoi preparati, ha invece lasciato sul terreno il 7,40% a 2.065 franchi.

es, ats