Comco multa quattro imprese per intesa su prezzi a danno della BNS

hm, ats

24.11.2020 - 10:01

La Comco è intervenuta su un appalto della Banca nazionale.
SDA

La Commissione della concorrenza (Comco) ha sanzionato quattro imprese attive nel settore informatico che hanno concordato le loro offerte nell'ambito di lavori per la Banca nazionale svizzera (BNS).

Quella annunciata oggi è la prima indagine concernente intese su appalti nel settore delle tecnologie dell'informazione, indica la Comco in un comunicato. Ha interessato la rete ottica usata dalla BNS per la trasmissione dei dati: nell'ambito della commessa pubblica le aziende hanno concordato i prezzi dei componenti.

Le ditte che hanno violato la legge sono la Dacoso di Dietikon (ZH), la Infoguard di Baar (ZG), la IT Distrisct di Cham (ZG) – tutti fornitori – nonché il produttore del materiale in questione, la tedesca Adva.

A inizio anno, prima dell'aggiudicazione dei lavori, l'autorità ha condotto delle perquisizioni. Nel corso del procedimento tutte le aziende hanno cooperato, rendendo così possibile la conclusione di una conciliazione e una notevole riduzione delle multe, sottolinea la Comco. In totale le sanzioni ammontano a 55'000 franchi.

Accordi di questo tipo violano la legge sui cartelli, inibiscono l'innovazione e sono nocivi per l'economia, conclude l'autorità bernese.

Tornare alla home page

hm, ats