Commercio al dettaglio: giro d'affari in aumento in settembre

es, ats

2.11.2021 - 09:23

Nel comparto alimentare il giro d'affari è diminuito.
Keystone

In settembre il giro d'affari del commercio al dettaglio svizzero corretto in base all'effetto dei giorni di vendita e dei giorni festivi è aumentato in termini nominali dell'1,9%. In termini reali, ossia tenendo conto del rincaro, la progressione è del 2,5%.

es, ats

2.11.2021 - 09:23

Rispetto ad agosto risulta invece una stagnazione in termini nominali e un aumento dello 0,1% in termini reali, indica l'Ufficio federale di statistica (UST) in una nota odierna.

Senza considerare i distributori di benzina, in un anno l'incremento su base nominale è stato dello 0,9% (in termini reali +1,7%). Il commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacchi ha segnato una flessione dell'1,6% (-0,3% tenendo conto del rincaro), il comparto non alimentare invece un aumento di rispettivamente il 3,3% e il 3,4%.

Nel confronto con agosto – rileva ancora l'UST – il commercio al dettaglio, distributori di benzina esclusi, ha registrato una riduzione del giro d'affari dello 0,3% in termini nominali (-0,2% in termini reali). Per i prodotti alimentari, bevande e tabacchi risulta una contrazione di rispettivamente lo 0,6% e lo 0,2%, mentre nel comparto non alimentare è stata registrata crescita zero (in termini reali: -0,2%).

es, ats