Coronavirus: meno bus e treni da oggi

ATS

19.3.2020 - 12:04

Meno treni e bus da oggi a causa del coronavirus.
Source: KEYSTONE/LEANDRE DUGGAN

A causa dei provvedimenti adottati a livello federale e cantonale per contenere il coronavirus, da oggi le società di trasporto – bus e treni – ridurranno progressivamente l'offerta.

Al momento, i piani orari vengono adattati alla situazione, hanno comunicato via twitter le FFS. Un'impresa non facile giacché la massa di dati da elaborare è imponente, ciò che rende impossibile informare sui singoli treni. Chiunque intenda viaggiare sui mezzi pubblici è meglio che consulti l'orario online della ferrovie federali.

Il piano orario «ridotto» verrà introdotto in tre tappe a partire da oggi. I maggiori cambiamenti si noteranno a partire da lunedì. Tra un settimana verranno anche resi noti gli orari per i treni a lunga percorrenza. Il nuovo piano orario sarà valido almeno fino al 16 di aprile.

Da oggi non saranno più disponibili treni supplementari per i tragitti brevi nelle ore di punta. I collegamenti notturni sono stati aboliti e i treni internazionali circolano solo fino alla frontiera di stato. La stazione centrale di Zurigo verrà chiusa di notte questa fine settimana.

Nonostante la sfrondatura operata negli orari, sarà possibile nei treni e sui bus rispettare le consegne del «Social Distancing», ha indicato Railservice rispondendo sul web alle numerose sollecitazioni del pubblico. Durante il viaggio non sarà possibile per esempio recarsi nel vagone ristorante, né farsi servire al posto. Per chi intende depositare l'abbonamento generale, si consiglia di contattare il Contact center delle FFS. È possibile depositare gratis l'abbonamento generale per i primi 30 giorni. Dopo una durata minima di 4 mesi è possibile annullare questo titolo di trasporto (annuncio: un mese d'anticipo). Gli abbonamenti di tratta non possono essere riconsegnati.

Da oggi non vengono nemmeno più offerti biglietti risparmio né carte giornaliere risparmio, come indica una nota delle FFS. Lo stop varrà almeno fino a quando il piano orario «ridotto» resterà in vigore. Chiunque abbia già acquistato un biglietto risparmio per una determinata tratta potrà utilizzarlo per il prossimo collegamento.

Le FFS consigliano alle persone sane che devono assolutamente viaggiare di acquistare il biglietto online. Si raccomanda inoltre di rispettare le regole igieniche emanate dall'Ufficio federale della sanità pubblica (lavarsi le mani, mantenere le distanze, tossire o starnutire in un fazzoletto o nell'incavo del braccio.

Stando alle FFS, la domanda di spostamenti è calata considerevolmente a causa dell'epidemia: per questa ragione è possibile un'ulteriore riduzione delle frequenze. Oltre a ciò il personale dei trasporti pubblici incomincia a scarseggiare.

Le FFS e AutoPostale, quali aziende leader in Svizzera, hanno elaborato assieme all'Ufficio federale dei trasporti l'adeguamento dell'offerta. È tuttavia necessario che il servizio ridotto venga assicurato il più a lungo possibile.

Tornare alla home page