Coronavirus: Pil Gb cala del 2,6% a novembre causa lockdown

SDA

15.1.2021 - 11:52

Il cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak (foto d'archivio)
Keystone

Nuovo calo del 2,6% del Pil britannico a novembre, dopo il rimbalzo seguito alla prima ondata dell'emergenza Covid della primavera scorsa e sei mesi consecutivi contrassegnati dal segno più.

Lo certificano i dati diffusi oggi dall'Office for National (Ons): dati non inattesi, tenuto conto che il mese di novembre è coinciso con il secondo lockdown nazionale imposto dal governo di Boris Johnson in Inghilterra per frenare la pandemia, e che portano l'arretramento dell'economia del Regno rispetto al periodo pre coronavirus al momento a un meno 8,5% (meno 9,9% per quel che riguarda il settore cruciale dei servizi), in attesa di verificare l'ulteriore impatto del terzo lockdown ora in corso.

Il cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak, ha commentato i dati affermando che si tratta di una conferma del fatto che «le cose andranno peggio prima che tornino ad andar meglio». «Questi numeri evidenziano la sfida che abbiamo di fronte» a causa di un'emergenza senza precedenti come quella determinata dalla pandemia, ha detto Sunak, dicendosi fiducioso tuttavia che i progressi nella campagna di vaccinazioni, uniti «alla flessibilità e industriosità del popolo britannico, ci porteranno fuori» da questa crisi.

Tornare alla home page