Il presidente del CdA di Roche: «Non vedo perché dovrei ridurmi la paga»

ATS

27.6.2020 - 10:53

Christoph Franz, presidente del CdA di Roche, non vuole rinunciare a parte del suo reddito (6,2 milioni di franchi) come gesto di solidarietà nell'ambito della crisi provocata dal nuovo coronavirus.
Source: KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

Christoph Franz, presidente del Consiglio di amministrazione del gruppo farmaceutico Roche di Basilea, non vuole rinunciare a parte del suo reddito come gesto di solidarietà nell'ambito della crisi provocata dal nuovo coronavirus.

In un'intervista pubblicata oggi da Tages-Anzeiger, quando gli è stato chiesto se sarebbe stato disposto a donare una parte dei suoi circa 6,2 milioni di franchi di guadagno, Christoph Franz ha detto di non vederne il motivo: «Anche Roche è colpita dalla crisi, ma non in misura tale da implicare l'adozione di tali misure», ha spiegato.

Il manager ha poi sottolineato di aver già ridotto volontariamente il suo stipendio più volte nella sua vita lavorativa, «ad esempio presso Swiss per promuovere processi di cambiamento perché la situazione nell'azienda era difficile».

Tornare alla home page

ATS