Decathlon Svizzera creerà 200 nuovi impieghi

hm, ats

17.5.2021 - 13:25

Le logo des magasins de sport Decathlon photographie, ce mercredi 16 janvier 2019 a Geneve. (KEYSTONE/Martial Trezzini)
Il logo dell'azienda.
KEYSTONE

La catena di negozi di articoli sportivi Decathlon, presenta anche in Ticino, continua la sua espansione in Svizzera: entro la fine del 2022 saranno creati altri 200 impieghi, ha indicato oggi il colosso francese.

hm, ats

17.5.2021 - 13:25

Si tratta di venire incontro alla domanda crescente degli abitanti della Confederazione che vogliono praticare sport, afferma Stefan Bolt, responsabile del personale nella Svizzera tedesca, citato in un comunicato odierno.

Proprio nella regione tedescofona – dove il marchio è sempre più conosciuto – si concentrerà l'aumento dell'organico. Verranno offerte opportunità di carriera in tutti gli ambiti aziendali, che vanno dalla logistica alla vendita, passando per i servizi informatici. Al momento per Decathlon lavorano 850 persone, che saliranno a oltre 1050 alla fine dell'anno prossimo.

Il primo negozio in Svizzera nel 2017

Decathlon ha aperto il suo primo negozio in Svizzera nel 2017 a Marin-Epagnier (NE). La presenza nel paese di Guglielmo Tell è però nettamente aumentata l'anno successivo, quando il gruppo ha rilevato i punti vendita di Athleticum, fra cui anche quello di Sant'Antonino (TI). Oggi la catena comprende 24 negozi.

Decathlon gestisce tutte le fasi del ciclo di vita dei suoi prodotti: dalla ricerca e sviluppo, compreso il design, alla produzione, alla logistica e alla vendita. Stando alla società questo approccio le permette di offrire il miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato.

A livello internazionale il gruppo, fondato nel 1976, gestisce 1650 negozi, ha 97'000 dipendenti e nel 2020 ha conseguito un fatturato di 11,4 miliardi di euro.

hm, ats