Emmi

Emmi: il fatturato 2021 in crescita grazie agli affari esteri

es

26.1.2022 - 14:57

In Svizzera le vendite di Emmi sono lievemente diminuite nel 2021.
Keystone

Il gruppo lattiero lucernese Emmi è cresciuto ulteriormente nel 2021, del 5,6% su base annua a 3,91 miliardi di franchi (+3,6% organico). Le vendite in Svizzera sono diminuite, ma sono state più che compensate da quelle all'estero.

es

26.1.2022 - 14:57

Il fatturato, chiaramente sopra le attese della stessa azienda e degli analisti, ha beneficiato dell'effetto di acquisizioni con un +2,3% mentre i cambi hanno pesato con un -0,3%, indica il gruppo in un comunicato diramato oggi.

La progressione organica più marcata è stata registrata dalla divisione Americhe (+9,6% a 1,48 miliardi di franchi), di cui fanno parte oltre a USA, Canada, Cile, Brasile e Messico anche Tunisia, Francia e Spagna e che genera ormai il 37,8% delle vendite globali (34,6% nel 2020). Tenendo conto dell'acquisizione lo scorso anno del maggiore produttore di feta degli USA, Athenos, l'incremento raggiunge il 15,4%.

La divisione Europa (che include le filiali in Germania, Italia, Paesi Bassi, Gran Bretagna e Austria) è cresciuta organicamente del 5,2% a 662 milioni, grazie soprattutto alle specialità di dessert italiane ed Emmi Caffè Latte.

In Svizzera invece il giro d'affari è diminuito del 2,2% a 1,65 miliardi. L'anno precedente nella Confederazione le vendite avevano però approfittato del lockdown: ora i clienti nel commercio al dettaglio sono tornati alle vecchie abitudini e hanno ripreso ad effettuare acquisti anche all'estero. Inoltre gli affari con il settore della ristorazione e con i clienti industriali hanno continuato a soffrire fortemente dell'emergenza coronavirus.

Emmi si aspetta per l'esercizio appena concluso un utile operativo EBIT compreso tra 275 e 290 milioni di franchi e un margine di utile netto tra il 5,2 e il 5,7%.

es