Congiuntura

Fmi alza stime Usa, +7% pil 2021; accelera inflazione

SDA

2.7.2021 - 07:04

Il Fondo monetario internazionale si aspetta una grande ripresa economica negli Stati Uniti (foto d'archivio)
Keystone

Il Fondo monetario internazionale (Fmi) rivede al rialzo le stime di crescita per l'economia americana, con il prodotto interno lordo (Pil) previsto crescere quest'anno del 7%, la velocità maggiore dal 1984, e del 4,9% nel 2022.

SDA

2.7.2021 - 07:04

Lo afferma il Fondo nell'Article IV sugli Stati Uniti, nel quale prevede un'inflazione al 4,3% quest'anno. Gli esperti di Washington avevano stimato in aprile una crescita del 6,4% nel 2021 e del 3,5% il prossimo anno.

Il «maggiore rischio che l'economia americana si trova ad affrontare continua a essere legato alla pandemia», osserva il Fmi mettendo in evidenza come gli Stati Uniti «hanno un importante ruolo da giocare nell'aiutare gli altri paesi con la pandemia. Questo non solo per motivi umanitari. L'assistenza internazionale – dai vaccini alle forniture mediche – ripagherà gli Stati Uniti riducendo, andando avanti, i rischi» della pandemia. Il Fondo constata quindi come il Covid abbia ampliato le disparità di reddito, aumentato la povertà e le disuguaglianze di reddito.

Il Fmi prevede inoltre che la Fed alzerà i tassi alla fine del 2022 o agli inizi del 2023. La riduzione degli acquisti di asset dovrebbe iniziare nella prima metà del 2022.

SDA