Sanzioni

Gazprom sospende forniture gas a Polonia e Bulgaria

SDA

27.4.2022 - 10:00

Mancato pagamento in rubli: verso due paesi i rubinetti sono stati chiusi.
Keystone

Il colosso energetico russo Gazprom ha annunciato di aver completamente sospeso le forniture di gas a Polonia e Bulgaria per effetto del mancato pagamento, alla fine della giornata di ieri, del gas in rubli.

SDA

27.4.2022 - 10:00

Gazprom ha comunicato a Bulgargaz e Pgnig, le sue controparti bulgare e polacche, che i flussi resteranno sospesi fino a quando i pagamenti in rubli non saranno ricevuti.

Essendo Polonia e Bulgaria degli stati di transito del gas verso nazioni terze, Gazprom ha inoltre avvertito i due paesi che in caso di prelievo non autorizzato di gas russo destinato a paesi terzi le forniture di transito verranno ridotte di un ammontare analogo.

Quasi immediata la reazione del ministro dell'energia bulgaro Alexander Nikolov. «La Bulgaria non negozierà sotto pressione e a testa bassa», ha detto. «È chiaro che in questo momento il gas naturale viene usato come arma politica e commerciale nel contesto della guerra». Il ministro bulgaro ha detto che il suo paese si è assicurato il gas attraverso fonti alternative e che al momento non sono richieste limitazioni al consumo.

SDA