Criminalità cibernetica

Griesser vittima di attacco informatico con richiesta di riscatto

hm, ats

14.4.2021 - 17:55

I criminali informatici hanno colpito ancora.
Keystone

Attacco informatico contro Griesser: l'azienda turgoviese attiva nel comparto delle schermature solari (tende e avvolgibili) è stata vittima di un ransomware, un programma nocivo che paralizza l'attività ed è accompagnato da una richiesta di riscatto.

hm, ats

14.4.2021 - 17:55

Sono stati presi di mira server in Svizzera, con conseguenze anche per gli impianti di Aadorf (TG), Austria e Francia, informa l'impresa in un comunicato odierno. Per prevenire la possibile diffusione dei problemi in tutta l'azienda una task force informatica interna ha immediatamente spento diversi sistemi. In parallelo, un'unità di crisi ha urgentemente avviato ulteriori passi per contrastare il cyberattacco con misure mirate volte a ripristinare gradualmente la consueta operatività.

In questo momento Griesser non è in grado di escludere che siano stati colpiti anche i dati dei dipendenti, dei clienti e delle società partner: il gruppo ha provveduto ad avvisare queste entità nell'ambito di una politica di comunicazione che definisce trasparente.

Attualmente la società può essere raggiunta solo per telefono ed e-mail. I clienti e i partner possono contattare un centro di assistenza appositamente istituito (gdpr@griesser.ch) per ulteriori chiarimenti, prosegue l'azienda. Griesser dice di rammaricarsi per l'incidente e si dice fiduciosa di poter gestire l'ondata di attacchi.

Azienda in mani private, Griesser è stata fondata nel 1882 e si definisce una delle imprese leader in Europa nella protezione solare e contro le intemperie di finestre e terrazze. Fra i suoi prodotti di punta figurano quelli noti nel sud delle Alpi con il classico ticinesismo «rolladen». Attualmente il gruppo impiega circa 1300 persone, di cui circa 800 in Svizzera.

hm, ats