Il «Nebelspalter» di Markus Somm lancia portale online

pl, ats

18.3.2021 - 10:52

Markus Somm, nuovo direttore e comproprietario del "Nebelspalter", vuole rilanciare la storica rivista satirica "contro il mainstream noioso della sinistra".
Keystone

La storica rivista satirica «Nebelspalter», rilevata lo scorso dicembre da una cordata di investitori guidata da Markus Somm, ex editore della Basler Zeitung, nonché biografo di Christoph Blocher, ha lanciato oggi il suo portale online.

pl, ats

18.3.2021 - 10:52

Una posizione chiaramente «borghese», con una «ampissima apertura intellettuale verso chi la pensa diversamente»: queste le linee editoriali illustrate dal nuovo direttore e comproprietario in un'intervista al portale svizzero tedesco di informazione sui media persoenlich.com.

Il nuovo «Nebelspalter» combinerà satira e contenuti seri sul modello del «Canard enchainé» di Parigi, aveva dichiarato Markus Somm a inizio dicembre, al momento di rilevare la rivista satirica, a Radio SRF.

La prima edizione online include, tra l'altro, un articolo sulla Svizzera che nell'elezione del nuovo segretario generale dell'OCSE si schiera contro l'UE e, dopo il ritiro dell'ex presidente della BNS Philipp Hildebrand, appoggia il candidato australiano Mathias Cormann.

Contro «mainstream noioso» e politicamente corretto

Markus Somm si dice convinto di essere riuscito a combinare un buon mix di personalità di spicco con esperienza e di giovani ribelli: tutta «gente dai nervi forti». A livello giornalistico, la principale concorrenza della rivista è rappresentata dal «mainstream noioso, conformista e unilaterale, della sinistra liberale e della sinistra» che prevale in quasi tutte le redazioni in Svizzera, sostiene Somm.

Di fronte all'ostracismo del politicamente corretto e della cosiddetta «cancel culture», il «Nebelspalter» – afferma il direttore – intende posizionarsi in Svizzera come terzo mezzo d'informazione «borghese», a fianco della «NZZ» e della «Weltwoche».

Redazioni saranno concentrate a Zurigo

Markus Somm intende concentrarsi per il momento sull'edizione online che viene realizzata a Zurigo e il cui abbonamento costa 16 franchi al mese. L'edizione cartacea della rivista rimarrà più o meno invariata e continuerà ad essere prodotta a Horn, in Turgovia. Somm prevede tuttavia di riunire in tempi brevi le due redazioni e di concentrarle a Zurigo.

La nuova società proprietaria della testata satirica è la Klarsicht SA, fondata da Somm con il sostegno di una sessantina di investitori che intendono iniettare nel progetto fondi «considerevoli». L'ex proprietario, il turgoviese Thomas Engeli, che nel 1998 aveva «salvato» il Nebelspalter da morte sicura, continua a fungere da editore e siede nel consiglio d'amministrazione.

La più antica rivista satirica al mondo

Fondato nel 1875 dallo zurighese Jean Nötzli, il «Nebelspalter» è la più antica rivista satirica del mondo, dopo che la rivista inglese Punch (1841-2002) ha cessato le pubblicazioni. Nato come «settimanale politico umoristico illustrato», è stato a lungo considerato un fustigatore dei costumi elvetici.

La testata satirica ha avuto la sua massima diffusione negli Anni '70 e '80, con una tiratura che ha raggiunto le 70'000 copie. A partire dagli Anni '90 la rivista ha però conosciuto diverse vicissitudini, trasformandosi da settimanale a mensile. Secondo le ultime cifre disponibili, la tiratura dell'edizione cartacea raggiunge attualmente le 21'000 copie.

pl, ats