Industria torna a crederci, sale indice PMI

ATS

2.9.2019 - 14:55

Si lavora sodo nell'industria: qui presso la Fritz Studer a Steffisburg, nel canton Berna.
Source: KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

Meno pessimismo sull'andamento dell'industria svizzera: l'indice dei responsabili degli acquisti (Purchasing Manager's Index, PMI) si è attestato in agosto a 47,2 punti, in progressione di 2,5 punti rispetto ai 44,7 punti di luglio, valore più basso da settembre 2012.

Il dato nell'ottavo mese dell'anno rimane comunque inferiore al livello di crescita fissato a 50 punti, rende noto in un comunicato Credit Suisse (CS), i cui economisti interpretano i dati raccolti mensilmente in un sondaggio dall'associazione di categoria Procure.ch.

Questo significa che è da attendersi un calo della congiuntura industriale nei prossimi mesi. Il quadro generale caratterizzato dal un franco forte rispetto all'euro e da una elevata incertezza riguardo all'evoluzione economica nei paesi che acquistano i prodotti elvetici fa pensare che il trend generale non cambierà presto. Sensibile – pari 17,4 punti – è inoltre l'arretramento dell'indice su base annua.

Tornare alla home page

ATS