Previsioni economiche

KOF corregge al rialzo stime di crescita

hm, ats

25.3.2021 - 11:01

Si torna a credere nella ripresa.
Keystone

Il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) corregge verso l'alto la sua stima per la crescita economica svizzera nel 2021: il prodotto interno lordo (Pil) salirà del +3,0%, a fronte del +2,1% previsto in precedenza.

hm, ats

25.3.2021 - 11:01

A partire dal secondo trimestre l'attività economica si presenterà in ripresa, cosa che avrà conseguenze positive anche sull'occupazione, affermano gli esperti zurighesi in un comunicato odierno. Gli impulsi più forti arriveranno dai settori dell'industria, dello Stato e dei servizi legati ai consumi.

Il KOF ritiene che l'economia elvetica ritroverà i suoi livelli pre-crisi già nel terzo trimestre del 2021. Per il 2022 è poi attesa una crescita un po' meno robusta, pari al +2,8%; nella precedente stima, risalente a inizio febbraio, la progressione era attesa al +3,6%. Tutto questo nello scenario di base: alla luce delle incertezze legate alla pandemia di coronavirus il KOF presenta peraltro anche tre scenari alternativi che qui non vengono illustrati.

Nel frattempo sono state ritoccate al rialzo le previsioni sull'inflazione, sulla scia dell'aumento del prezzo del petrolio, del leggero indebolimento del franco e delle migliore prospettive economiche: l'unità dell'ETH si aspetta un rincaro del +0,3% quest'anno e del +0,4% nel 2022. Il rapporto fra debito pubblico e Pil salirà nel corso di quest'anno a un po' più del 30%, ciò che equivale all'indebitamento osservato dieci anni o sono. A livello internazionale la quota è ancora bassa, commentano gli economisti del KOF.

hm, ats