Media: da settembre 2020 login obbligatorio

ATS

19.9.2019 - 15:49

L'accesso diretto – qui per esempio al Tages-Anzeiger – non sarà più possibile.
Source: SDA

Basta accesso diretto alle notizie sul web, in futuro per poterle leggere le si dovrà «pagare» con i propri dati personali: dal settembre 2020 per accedere ai siti online delle grandi testate giornalistiche svizzere sarà necessario registrarsi.

Lo ha annunciato il presidente della direzione di Tamedia Christoph Tonini a Investora 19, una conferenza di investitori in corso ieri e oggi a Zurigo. Da questo autunno gli utenti saranno invitati a registrarsi volontariamente: fra un anno poi scatterà l'obbligo. Della cosiddetta «alleanza del login», di cui si è cominciato a parlare nel 2018, fanno parte giganti quali Ringier, Tamedia, NZZ, CH Media e SSR.

Obiettivo degli editori è ottenere, attraverso la registrazione, dati supplementari sui loro utenti, in modo da offrire agli inserzionisti la possibilità di raggiungerli con pubblicità mirata. In tal modo verrebbe rafforzata la posizione delle società svizzere nei confronti di grandi competitori stranieri come Google e Facebook. Secondo le case editrici anche i lettori ne avrebbero un vantaggio, sotto forma di una maggiore personalizzazione dei contenuti giornalistici.

Tornare alla home page

ATS