Mercatone Uno fallisce e i dipendenti lo scoprono via Facebook

25.5.2019 - 18:25, ATS

Uno dei negozi Mercatone Uno
web

Shernon Holding, la società che gestiva punti vendita di Mercatone Uno, è stata dichiarata fallita. Lo rende noto l'organizzazione sindacale Filcams-Cgil di Reggio Emilia con una nota. 

Davanti a numerosi negozi chiusi sono in corso presidi e sit-in dei lavoratori.

Indebitamento complessivo di 90 milioni

Il tribunale di Milano ha riscontrato, per la Shernon Holding, un indebitamento complessivo di 90 milioni maturato in nove mesi, con perdite gestionali fisse di cinque-sei milioni al mese, aggiunto «alla totale assenza di credito bancario e di fiducia da parte dei fornitori».

È questo, secondo l'avvocato Marco Angelo Russo, curatore del fallimento Shernon, il motivo per cui non è stata ravvisata la possibilità di continuare l'attività imprenditoriale del Mercatone Uno.

I dipendenti lo hanno scoperto via Facebook

I dipendenti sono venuti a conoscenza del fallimento via Facebook nella notte: «Nessuna comunicazione ufficiale dell'azienda», spiegato la Filcams-Cgil. Oltre 500 le aziende fornitrici vantano crediti non riscossi da Mercatone Uno per circa 250 milioni di euro.

Shernon Holding aveva acquisito i 55 punti vendita meno di un anno fa e da un mese ha presentato domanda di ammissione al concordato preventivo. Oltre 1'800 i dipendenti in tutta Italia. Davanti a numerosi negozi chiusi, sit-in dei lavoratori.

«Mi impegnerò personalmente incontrando sindacati, lavoratori, fornitori e proprietà, non si possono lasciare dipendenti a casa senza rispettare gli impegni presi», ha dichiarato il vicepremier italiano Mattei Salvini.

Tornare alla home page

Altri articoli