In ottobre In aumento i nuovi affitti in Svizzera, Ticino in controtendenza

es, ats

2.11.2022 - 12:41

In Ticino - nella foto Brissago - le pigioni sono diminuite del 2,9% rispetto a settembre.
In Ticino - nella foto Brissago - le pigioni sono diminuite del 2,9% rispetto a settembre.
Keystone

Canoni locativi in rialzo in ottobre in Svizzera per chi trasloca, ma non in Ticino. Lo Swiss Real Estate Offer Index è salito dell'1,4% rispetto al mese precedente.

es, ats

2.11.2022 - 12:41

Lo indica un studio pubblicato oggi dalla SMG Swiss Marketplace Group (entità che riunisce diversi portali tra cui Immoscout24) e la società di consulenza immobiliare IAZI, in cui si esaminano gli annunci immobiliari.

L'incremento per gli affitti è stato particolarmente marcato nella regione di Zurigo (+3,7%) e nella Svizzera centrale (+3,8%), mentre è risultato più debole nella Svizzera orientale (+0,6%), nel Mittelland e nella regione del Lemano (+0,4% ciascuno). In controtendenza invece il Ticino (-2,9%) e la Svizzera nordoccidentale (-0,6%).

Tendenzialmente i locatari devono aspettarsi nuovi rincari: «a causa dell'aumento dei tassi d'interesse, il tasso ipotecario di riferimento potrebbe essere rivisto al rialzo già nella primavera 2023. Ciò permetterebbe un incremento degli affitti fino al 3%., spiega Martin Waeber della SMG. Anche l'inflazione potrebbe essere parzialmente riversata sui canoni locativi. «un'ulteriore pressione sono la crescente domanda dovuta all'immigrazione e la penuria di abitazioni in numerose regioni.»

Per quanto riguarda il mercato immobiliare di proprietà, i prezzi degli appartamenti sono saliti in media dello 0,7%, mentre quelli delle case unifamiliari sono scesi dello 0,5%. Nonostante l'aumento dei costi di finanziamento in seguito all'aumento dei tassi non bisogna comunque aspettarsi una correzione fondamentale del mercato, considerato che la domanda continua ad essere molto elevata.

es, ats