Papa accusa, permane il feticismo del denaro

ATS

8.10.2020 - 15:03

Papa Francesco ha avuto parole dure sul sistema economico oggi dominante.
Source: KEYSTONE/EPA ANSA/FABIO FRUSTACI

«L'adorazione dell'antico vitello d'oro ha trovato una nuova e spietata versione nel feticismo del denaro e nella dittatura di una economia senza volto e senza uno scopo veramente umano». Lo ha affermato Papa Francesco.

Il pontefice ha così parlato nell'udienza con Moneyval, il Comitato di esperti per la valutazione delle misure contro il riciclaggio di denaro del Consiglio d'Europa.

La chiesa cattolica «ha sottolineato l'erroneità del dogma neoliberista secondo cui l'ordine economico e l'ordine morale sarebbero così disparati ed estranei l'uno all'altro, che il primo in nessun modo dipenderebbe dal secondo», ha sottolineato il pontefice.

«Gesù ha scacciato dal tempio i mercanti e ha insegnato che non si può servire Dio e la ricchezza. Quando, infatti, l'economia perde il suo volto umano, non ci si serve del denaro, ma si serve il denaro. È questa una forma di idolatria contro cui siamo chiamati a reagire, riproponendo l'ordine razionale delle cose che riconduce al bene comune, secondo il quale il denaro deve servire e non governare».

Il Papa ha incontrato gli esperti del Consiglio d'Europa per la valutazione delle misure prese dalla Santa Sede contro il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo. «Il lavoro che voi svolgete in relazione a questo duplice obiettivo mi sta particolarmente a cuore», ha detto, sottolineando la necessità di «una finanza che non opprima i più deboli e i bisognosi». «Ritengo necessario ripensare al nostro rapporto col denaro», ha ribadito il numero uno della Chiesa cattolica.

Tornare alla home page

ATS