Trasporti fluviali

Porti renani svizzeri, volumi di merci in calo

hm, ats

3.5.2021 - 15:14

Attraverso il Reno passa una quota importante del commercio estero elvetico.
Attraverso il Reno passa una quota importante del commercio estero elvetico.
Keystone

I porti svizzeri sul Reno nella regione di Basilea hanno visto diminuire nel primo trimestre il volume di merci trasportate: sono state movimentate 1,3 milioni di tonnellate, con una flessione del 3% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

hm, ats

3.5.2021 - 15:14

Stando ai dati diffusi oggi dagli scali renani elvetici (Schweizerische Rheinhäfen, SRH) e dall'associazione svizzera per la navigazione e la gestione dei porti (Schweizerische Vereinigung für Schifffahrt und Hafenwirtschaft, SVS), a pesare sul risultato complessivo è stato il calo delle importazioni (-4% a 1,04 milioni di tonnellate), che costituiscono la colonna portante delle attività, mentre le esportazioni sono aumentate (+2% a 215'000 tonnellate).

Significativo è il dato sullo spostamento dei container, che ha subito una contrazione del 5% a 27'309 TEU (twenty-foot equivalent unit: è l'unità di misura del ramo, equivalente in pratica a circa 38 metri cubi di ingombro totale).

Secondo SRH e SVS avanzare una previsione in questo segmento è difficile: molto dipenderà dagli sviluppi sul fronte del Covid e dall'andamento dei consumi interni in Svizzera e in Italia (che viene pure rifornita dallo snodo renano).

Resta anche da vedere quando saranno smaltiti gli arretrati accumulati nei porti mondiali in seguito al blocco del canale di Suez – avvenuto in marzo – da parte di una nave.

hm, ats