Premio Louis-Jeantet a sviluppatori vaccino Pfizer/BioNtech

mp, ats

30.11.2021 - 12:09

Ecco i tre laureati del premio Louis-Jeantet 2022 per la medicina traslazionale
Keystone

I responsabili dell'azienda tedesca BioNtech, che ha sviluppato un vaccino a base di RNA messaggero contro il Covid-19, ricevono il prestigioso Premio Louis-Jeantet 2022 per la medicina traslazionale.

mp, ats

30.11.2021 - 12:09

Ugur Sahin, Özlem Türeci e Katalin Kariko si suddivideranno i 500'000 franchi, di cui 450'000 sono destinati a finanziare il prosieguo dei loro lavori, ha annunciato oggi la fondazione Louis-Jeantet.

Grazie alla loro perseveranza nel corso degli ultimi 20 anni, Ugur Sahin (56 anni), Özlem Türeci (54 annni) e Katalin Kariko (66 anni), che ha raggiunto BioNTech nel 2013, «hanno giocato ruoli chiave e complementari nello sviluppo di un vaccino efficace dal punto di vista clinico e sicuro contro il Covid-19».

Katalin Kariko, professoressa all'Università ungherese di Szeged, ha studiato l'attivazione immunitaria indotta dall'RNA. Ha scoperto che apportando delle modifiche all'RNA messaggero era possibile sopprimere la risposta infiammatoria dell'organismo contro l'RNA sintetico. Tale ricerca è stata definita «rivoluzionaria».

Quanto a Ugur Sahin e Özlem Türeci, rispettivamente professore di oncologia all'Università di Magonza e professoressa di immunoterapia individualizzata presso l'Istituto Helmholtz HI-TRON, essi si sono interessati da molto tempo ai medicamenti a base di RNA messaggero destinati ad essere utilizzati come immunoterapie individualizzate contro il cancro.

I due ricercatori tedeschi hanno risolto diversi problemi associati ai vaccini a base di RNA messaggero, in particolare sviluppando metodi per fornire l'RNA alle cellule dentritiche. Sono inoltre riusciti a rafforzare la stabilità e aumentare il livello di traslazione delle proteine, sottolinea ancora la fondazione Louis-Jeantet.

mp, ats