Prospettive d'impiego positive in Svizzera

ATS

10.9.2019 - 09:49

Il lavoro c'è, anche se le prospettive si offuscano nel settore delle costruzioni.
Source: KEYSTONE/MELANIE DUCHENE

Le prospettive d'impiego rimangono positive in Svizzera, mentre restano negative in Ticino, sebbene in modo meno marcato dei mesi scorsi: lo segnala il barometro di Manpower, che mette in luce forti differenze regionali e settoriali.

A livello elvetico il 5% delle 752 imprese interrogate in luglio nell'ambito di un sondaggio intende assumere personale nel periodo ottobre-dicembre, il 3% punta a ridurre l'organico, il 91% non prevede cambiamenti e l'1% si astiene. Lo scarto fra le due prime posizioni è di 2 punti: dopo la correzione delle variazioni stagionali la «previsione netta sull'occupazione» per il quarto trimestre 2019 risulta essere del +3%, informa in un comunicato odierno la multinazionale specializzata nelle risorse umane. Il dato è di 1 punto superiore a quello dell'ultimo rilevamento e di 5 punti più elevato di quanto registrato un anno fa.

A livello regionale spicca il dato del Ticino, pari a -7%, che è il peggiore fra le grandi regioni analizzate, ma comunque in miglioramento (+5 punti rispetto al trimestre precedente, +11 punti sull'anno). In negativo, seppur di poco, è anche la zona della Svizzera Nord Occidentale, che comprende Basilea (-1%), mentre marcia sul posto l'Espace Mittelland (0%). Maggiore propensione ad assumere è rilevata nella zona del Lemano (+3%), nella Svizzera centrale (+4%), a Zurigo (+6%) e nella Svizzera Orientale (+14%), fra cui si inseriscono i Grigioni.

La Svizzera in immagini

Tornare alla home page

ATS