Congiuntura

Record di occupazione nel terzo trimestre

ATS

26.11.2019 - 11:54

Nel terzo trimestre di quest'anno sulla piazza economica svizzera sono stati contati 6900 posti liberi in più su base annua (+9,6%). Nel settore secondario il loro numero è rimasto stabile (+0,1%), mentre è aumentato del 12,8% nel terziario.
Source: KEYSTONE/SAMUEL TRUEMPY

Il numero totale di posti di lavoro nel terzo trimestre di quest'anno in Svizzera è cresciuto dell'1,3% su base annua raggiungendo, con 5,137 milioni, il valore massimo mai registrato da quando è stata avviata la statistica.

In equivalenti a tempo pieno la crescita è stata più contenuta, dell'1,1%. Le prospettive d'impiego tendono però al ribasso, secondo i dati più recenti pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST).

L'andamento dell'occupazione complessiva è al rialzo in tutte le «grandi regioni» (ai sensi dell'UST): su base annua, l'occupazione è salita tra lo 0,6% (Espace Mittelland, ossia i cantoni di Berna, Friburgo, Soletta, Neuchâtel e Giura) e il 2,2% (regione del Lemano, che comprende Ginevra, Vaud e Vallese). In Ticino l'evoluzione su dodici mesi è di un +1,1%, come nella Svizzera orientale (Grigioni, Sciaffusa, Turgovia, San Gallo, i due Appenzello e Glarona).

Confronti sul lungo termine

Simultaneamente al Barometro dell'impiego nel terzo trimestre 2019 dell'UST, l'Ufficio di statistica del Canton Ticino pubblica il suo Panorama del mercato del lavoro cantonale, che fornisce paragoni anche a lungo termine. Su base decennale spicca la grossa differenza nell'evoluzione dell'occupazione a tempo pieno e a tempo parziale: la prima è progredita del 4,1%, molto meno della seconda (+33,1%).

Rispetto ai mesi luglio-settembre del 2018, in Ticino l'occupazione a tempo parziale è aumentata del 4,3% ed è invece diminuita dello 0,4% per i posti a tempo pieno.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS