Sicurezza dati: svizzeri fiduciosi malgrado attacchi informatici

clsi, ats

24.11.2021 - 08:46

Gli svizzeri si sentono tranquilli quando inseriscono dati online
Keystone

Gli svizzeri continuano a sentirsi al sicuro quando immettono dati in Internet nonostante l'aumento degli attacchi informatici registrati quest'anno, secondo uno studio di Comparis pubblicato oggi.

clsi, ats

24.11.2021 - 08:46

La fiducia nei metodi di pagamento online è addirittura aumentata, mentre quella nelle norme svizzere sulla protezione dei dati è leggermente in calo.

Per quanto riguarda la sicurezza dei dati, le risposte degli intervistati su una scala da 1 a 10 hanno raggiunto una media di 5,5, simile al risultato dell'anno scorso e leggermente superiore a quello del 2019, precisa un comunicato.

Per i metodi di pagamento online si registra un aumento rispetto al 2020. Gli utenti si sentono particolarmente sicuri con Twint, che ha ottenuto un punteggio medio di 7 su 10 contro 6,2 l'anno scorso. «Il servizio mobile ha quindi raggiunto il livello di affidabilità dei tradizionali servizi di pagamento Maestro/Postcard «, sottolinea Comparis.

La percentuale di persone che pensano che la protezione dei dati in Svizzera sia ben regolata è invece scesa al 61,3% rispetto al 65,7% dell'anno precedente. È il risultato più basso registrato dal 2018.

Il sondaggio rappresentativo è stato condotto in ottobre dall'istituto di ricerche di mercato Innofact su un campione di 1.022 persone di tutta la Svizzera.

clsi, ats